Charles Leclerc è uno tra i piloti che più ha faticato sotto il diluvio Russo, andando a rischiare con delle gomme d’asciutto che non gli hanno garantito le prestazioni sperate. Probabili discussioni col team.

F1 – Leclerc non esce contento dalla pista di Sochi. Dopo una splendida partenza, riuscendo a risalire al primo giro fino al dodicesimo posto grazie ai numerosissimi sorpassi, tra cui al secondo pilota Mercedes Valtteri Bottas.
Ma purtroppo per lui, a differenza del compagno di squadra, la pioggia ha ridistribuito le posizioni in griglia e Leclerc, che si trovava a ridosso di Max Verstappen – in penuria di gomme – decide di non rientrare e provare a risalire le posizioni in griglia con le Slick; ma la pioggia aumenta venendo sopravanzato dai piloti con le intermedie.

Leclerc

Intervistato a fine gara Charles Leclerc ha mostrato tutta la sua spossatezza del risultato: “C’è stata una discussione. Nel giro in cui volevo rientrare stava rientrando anche Sainz. Non ho voluto creare casino, quindi ho provato a mantenere l’ordine. Purtroppo poi è arrivata l’acqua e la gara si è rovinata. Non trovo niente di buono. Purtroppo oggi non sono contento, non mi piace nulla. Sicuramente la cosa positiva come team è il motore, ma c’è anche il lato personale. Dopo una gara così finire dove sono finito non è buono. Bravo Sainz, buono per il team finire davanti alla McLaren ma per me non c’è nulla di positivo” ha dichiarato ai microfoni di Sky Sport.

Il monegasco che oltre ad aver rovinato una gara, si ritrova adesso dietro il compagno di squadra Carlos Sainz e non solo, in quanto, grazie ai due ottimi risultati di Daniel Ricciardo, si trova a sole nove misure dall’Australiano.
La Ferrari, invece, non riesce a recuperare punti dalla McLaren che almeno, grazie a Sainz, riesce a limitare i danni.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: