Lewsi Hamilton, vincitore del gran premio Sochi, ha parlato ai microfoni della stampa internazionale della sua vittoria numero 100, raggiunta al termine di un pazza gara. L’inglese l’ha portata a casa con un’ottima strategia a pochi giri dal termine quando, a scombinare tutti i piani, è arrivata la pioggia. Norris, al comando, ha deciso di non rientrare l’inglese, invece, lo ha fatto ed ha avuto la meglio.

“Devo ringraziare un mucchio di gente”, dice, “ma devo dire che Norris era grandioso, se non ci fosse stato il suo errore sotto la pioggia non l’avrei mai preso”.

Un pensiero va anche alla sua vecchia macchina, un avversario davvero tosto e in gran forma:

“È stato un successo dolceamaro, sono arrivato primo battendo il mio vecchio team e mi dispiace, ma ora corro per la Mercedes ed è giusto così. Alla fine la pioggia ha mescolato tutto, non sapevo se avevamo cambiato le gomme al momento giusto, è andata bene. Devo ringraziare tutte le persone che lavorano in Mercedes, senza di loro non ce l’avrei mai fatta”. E sull’avversario per il Mondiale: “Verstappen è stato bravo, arrivare secondo partendo da dietro era difficilissimo”.

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: