Ebbene sì, c’è una truffa camuffata intorno alla dotazione degli pneumatici invernali. Vediamo come evitare di caderci e come essere ben informati sull’argomento.

Il 15 novembre scatta l’obbligo delle gomme da neve in molte regioni italiane. Se da un lato questa tipologia di pneumatici garantisce maggior tenuta e sicurezza alla guida in condizioni di basse temperature e asfalto umido e scivoloso, dall’altro nasconde una truffa camuffata da agevolazione di cui nessuno (o pochi) ne è a conoscenza.

La normativa non obbliga a montare gomme da neve ma obbliga a dotarsi delle dovute precauzioni per le condizioni climatiche tipicamente invernali. Ecco quindi che permette il montaggio di gomme da neve, di gomme “4 stagioni”, dette anche “All Season”, oppure di trasportare a bordo delle catene omologate da montare in caso di emergenza.

Quindi, in sostanza, per essere in regola dobbiamo dotarci di gomme da neve, di pneumatici 4 stagioni oppure di catene omologate.

Gomme misura

Come identificare correttamente una gomma

Per capire dove sta il raggiro, è utile sapere come si identifica una gomma. Prendiamo per esempio la gomma di misura “235/35 R19 91Y”:

  • 235 è la larghezza della gomma
  • 35 è l’altezza della spalla espressa in percentuale sulla larghezza, ovvero sul numero precedente
  • R19 è il diametro del cerchio sul quale va montata la gomma, espresso in pollici
  • 91 indice di carico dello pneumatico, più è alto più la gomma regge carico
  • Y indice di velocità, più la lettera è vicina alla ‘Z’ più lo pneumatico è adeguato ad alte velocità

Le misure delle gomme che possiamo montare sono riportate sul libretto di circolazione.

Come si riconosce quindi una gomma da neve?

Le gomme possono definirsi invernali se posseggono la dicitura “M+S”. La dicitura, se presente, è visibile proprio sullo pneumatico, sulla spalla, precisamente dopo la misura della gomma stessa. Attenzione che tale dicitura deve essere riportata anche sul libretto della macchina. Difatti se sul libretto posseggo la sigla “235/35 R19 91Y” dell’esempio precedente, significa che NON posso montare gomme invernali di questa misura. Al contrario se sul libretto della mia vettura troverò scritto “235/35 R19 91Y M+S”, significherà che posso montare gomme invernali di questa misura.

Analogamente, anche le 4 stagioni avere la sigla M+S per essere utilizzate in regola nel periodo invernale.

Per la cronaca, M+S sta per Mud + Snow ovvero, in inglese, fango e neve.

Ecco la truffa

Ora che ci è chiaro come riconoscere una gomma, passiamo al succo del discorso. La truffa delle gomme da neve sta tutta nella letterina chiamata “indice di velocità”. Come si può vedere sul sito della regione Lombardia, ai consumatori è permesso di acquistare gomme da neve con un indice di velocità inferiore di una classe rispetto a quello riportato a libretto. Questo si traduce in gomme leggermente più economiche.

D’estate, non siamo tenuti a cambiare gomme. Ovvero non c’è nessuna legge che vieta di utilizzare le gomme invernali d’estate (al di là della sconvenienza e dell’inefficienza). C’è però il divieto di utilizzare gomme con un indice di velocità inferiore rispetto a quello riportato a libretto! La deroga vale solo per l’inverno in sostanza.

La truffa delle gomme da neve è qui e fidatevi che lo sanno in pochi. Prima ti fanno un piacere permettendoti di comprare gomme più economiche, pochi euro comunque. Poi non ti dicono che devi per forza cambiarle e vai incontro a multe abbastanza salate. Il tutto è camuffato dalla confusione generale che aleggia sull’argomento.

Il discorso assume ancora più eco se si acquistano gomme 4 stagioni. Si presuppone che una persona che acquisti gomme di questo tipo debba tenerle tutto l’anno, è ovvio. Ma se si acquistano in inverno, state tranquilli che il gommista vi consiglierà quelle con indice più basso, risparmiando, e che vi ritroverete a ricomprare gomme estive alla scadenza dell’obbligo.

Il consiglio

Per evitare qualsiasi problema, vi consiglio di:

  • Se abitate in zone dove c’è molta probabilità di neve o se volete stare tranquilli, acquistare gomme da neve (o quattro stagioni) secondo i dati riportati a libretto, con indice di velocità corretto. Utilizzare sempre le misure a libretto!
  • Se abitate in zone dove non c’è molta probabilità di neve, acquistare delle catene omologate da tenere in auto. A tal proposito, se l’auto NON è catenabile, esistono i “ragni” o le “calze” che sono omologati per auto ‘non catenbili’. Sono omologati ma non potete montarli perché non catenabile… anche qui la confusione regna sovrana! Tuttavia in questa casistica le forze dell’ordine dovrebbero leggere il libretto di manutenzione e diventa difficile controllare il tutto, a vostro rischio e pericolo.

Come abbiamo capito c’è da stare assolutamente attenti per quella che, personalmente, reputo una truffa delle gomme da neve bella e buona. In mezzo a molta confusione, cerchiamo di fare chiarezza il più possibile ma c’è un aspetto chiaro: il business del mondo dell’auto si muove anche su queste zone grigie e fumose.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: