” Crediamo nella macchina e nelle persone del team “

Le ultime gare sono state deludenti per la Scuderia Ferrari, ma i risultati non hanno scalfito il morale della squadra e sia Seb che Kimi credono a fondo nel potenziale del complessivo per gli ultimi appuntamenti della stagione 2017, a partire dal GP degli Stati Uniti nella capitale del Texas. Così preferiscono guardare avanti, alle nuove sfide, piuttosto che ripensare alle occasioni perse.

“Credo che ancora una possibilità” afferma Seb “e dobbiamo solo rimanere concentrati sul nostro lavoro. Abbiamo un’ottima macchina ed un buon pacchetto, che avrebbe potuto vincere le ultime due gare; non è stato così, ma ciò non significa che non abbiamo la chance di vincere le ultime gare. Quindi dobbiamo guardare avanti e focalizzarci sui prossimi eventi. In generale, credo che questa sia stata una buona stagione finora per noi. Alcuni ci giudicheranno sulla base delle ultime gare che non sono andate bene, ma penso che siamo la squadra che ha migliorato di più quest’anno. Probabilmente nessuno si aspettava che saremmo stati forti come in realtà è successo. Per cui credo che ci siano molti aspetti positivi. Abbiamo ancora diverse gare avanti a noi e una buona macchina, e continuiamo a migliorare. Stiamo andando nella direzione giusta; e abbiamo con noi gente che sa il fatto suo. Così non faccio tanto caso a quello che è già successo e resto concentrato su quello abbiamo ancora davanti a noi. Per quanto riguarda questo weekend, onestamente non so cosa aspettarmi qui, ma il tracciato è vario e la velocità c’è, per cui sono ottimista”.

Kimi ha aggiunto: “A partire da domani capiremo il nostro livello di competitività. Non vedo alcun motivo per cui non dovremmo essere forti qui, ma dobbiamo aspettare e vedere quanto lo saremo. Dobbiamo mettere insieme ogni elemento al meglio già all’inizio del weekend, e tenere sempre alto il livello. Nelle ultime gare abbiamo avuto qualche difficoltà, ma non dimentichiamoci che proprio in queste gare una Ferrari è sempre stata in prima fila in qualifica. Quindi, l’atmosfera e l’approccio nella squadra non sono cambiati e non capisco perché dovrebbero. Di certo dobbiamo capire e risolvere i problemi, ridurli al minimo e finire le gare prima di tutto, altrimenti si paga un caro prezzo. Ma tutto ciò fa parte del gioco in F.1, non è la prima volta che accade e non sarà l’ultima. Continuiamo a lavorare insieme come squadra, più uniti che mai”.

Prove libere 1 

. La prima sessione di prove libere ha avuto inizio su pista bagnata. Nei primi giri, Sebastian Vettel ha collaudato il sistema di protezione Halo. In seguito, sia lui che Kimi Raikkonen hanno utilizzato gli stessi set di pneumatici, Intermedie e Supersoft. Sebastian ha registrato il secondo miglior tempo (1’’36’928), Kimi il settimo (1’37’’598). La seconda sessione di prove libere si terrà alle ore 14:00 (locali).

Prove libere 2

al termine della quale Sebastian Vettel ha ottenuto il terzo miglior crono (1’’35’192). Il compagno di squadra, Kimi Raikkonen, ha registrato il sesto miglior tempo (1’’35’514). Un’uscita di pista senza danni, una trentina di minuti dopo l’inizio della sessione, ha coinvolto Sebastian, che in frenata ha perso il retrotreno, finendo sulla ghiaia. Una volta ai box, Seb ha effettuato poi una modifica all’assetto, dovendo poi rientrare per un controllo sull’avantreno e tornando in pista solo nel finale. Per Kimi una sessione più lineare, con prove di aerodinamica e pneumatici. Si torna sul circuito del Texas domani con l’ultima sessione di prove libere (alle 18:00 in Italia) e le qualifiche (alle 23:00 in Italia).

“La macchina è veloce, non dobbiamo preoccuparci”

Ancora una volta la SF70H ha dimostrato di essere veloce, ma le prove di Seb sono state interrotte verso la fine della P2 quando, in procinto di iniziare i long run, ha sentito qualcosa di strano alla guida. Alla fine ha dovuto trascorrere la maggior parte della sessione pomeridiana all’interno del garage. Kimi ha avuto un venerdì più tranquillo ed ora la Scuderia Ferrari è di nuovo a lavoro per cercare di migliorare per le P3 e le qualifiche di domani.

Seb ha commentato: “E’ stato un pomeriggio complicato e una sessione non facile, ma la macchina è veloce, per cui non dobbiamo preoccuparci troppo. L’unico vero giro che ho fatto è stato quello con le Ultrasoft. Prima ho fatto un errore rischiando troppo e spingendo troppo e troppo presto. La pista era molto scivolosa ed ho perso il retrotreno. Così abbiamo sprecato un set di pneumatici e poi ancora, verso la fine della sessione, ho sentito che qualcosa non andava. Abbiamo fatto dei controlli un paio di volte ed ora stiamo guardando la macchina per vedere se si può trovare qualcosa. Domani devo trovare il giusto ritmo ed assicurarmi che tutto sia in ordine”.

Kimi ha commentato: “Al mattino il tempo non era il massimo, ma alla fine è andata bene. E’ stato un venerdì normale durante il quale abbiamo provato diverse cose ed imparato il più possibile. Ogni pista può essere difficile quando si cerca di andare veloci e sicuramente si può sempre migliorare, ma questo è stato solo il primo giorno di prove. Non sappiamo cosa abbiano fatto le altre squadre e ovviamente è troppo presto per fare previsioni. Tutto ciò che sappiamo è che abbiamo da lavorare domani”.

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: