GP SPAGNA LE SCELTE DEI PNEUMATICI

Barcellona (Spagna)

Ancora poche ore e si torna in pista per le prime libere del Gp spagnolo, la Pirelli per quanto riguarda le gomme in terra spagnola porterà le tre mescole più dure, quindi Hard (Banda arancione) Medie (Bianche) e Soft (Gialle) che saranno usate soprattutto per le qualifiche del sabato.

Per questo fine settimana sarà ancora la casa milanese a scegliere il numero di pneumatici per i piloti.

L’ opzione di portate la gamma più dura e stata scelta dalla Pirelli per via dell’ ampio raggio delle curve del tracciato catalano, la quale aiuta il consumo dei pneumatici al posteriore.

Qui in spagna fa il suo esordio la gomma hard in versione 2017, ed e molto probabile che vedremo delle soluzioni un po’ “ spinte” da parte delle squadre.

Da segnalare le pressioni per il via della gara che devono essere 22,5 psi all’anteriore e di 20,0 psi al posteriore.

Ultima nota martedì e mercoledì dopo il week end di gara, Renault e Toro Rosso sempre sul tracciato, saranno coinvolte dal fornitore italiano per dei test su alcuni prototipi di pneumatici per il 2018.

Anteprima Ferrari 

Il Gran Premio di Spagna, da diversi anni, è considerato la gara che apre la stagione “europea”. Le virgolette sono d’obbligo, perché anche Sochi, sede dell’ultima gara disputata, è in Europa. Ma la logistica e la preparazione per il Circuit de Catalunya sono totalmente diverse. Alla vigilia, le monoposto rientrano – per la prima volta nella stagione – nella sede del team, dove vengono revisionate e riverniciate. I materiali stavolta viaggiano via terra: per Scuderia Ferrari, la partenza è fissata al martedì. E a differenza delle trasferte precedenti, in Spagna le vetture arrivano sul posto già quasi completamente montate. La pista di Montmelò, a nord-est di Barcellona, ha ospitato per la prima volta la Formula 1 nel 1991. Da allora è la sede preferita per i test invernali. E’ una pista “completa”, con alcune curve molto veloci (segnatamente la 3 e la 9) che le monoposto 2017, nelle prove pre-campionato, hanno dimostrato di poter percorrere a pieno gas grazie a gomme larghe e maggior carico aerodinamico. L’ultimo settore è invece composto di curve più lente, fra cui la chicane alla 13, realizzata dieci anni fa, che privilegiano la trazione. Il disegno della pista rende difficili i sorpassi. Sul fronte pneumatici, la situazione è quasi l’opposto rispetto alla Russia e non a caso Pirelli ha portato la scalatura di mescole più dure della gamma: Hard, Medium e Soft. La Scuderia Ferrari l’anno scorso ottenne due piazze sul podio con Kimi e Seb; nei test invernali, la SF70H si è comportata bene: ma tutte le squadre troveranno una situazione meteo ben diversa, con temperature previste di 22-23° nel fine settimana.

Salvatore Giuffrida  ( Anteprima gomme )

Media Center Ferrari ( Anteprima Ferrari)