Monza , Strepitosa vittoria della Ferrari che batte Bottas ed Hamilton. Disastro Vettel. Seconda vittoria consecutiva per la Ferrari di Leclerc

Due vittorie in una settimana per una stella che ormai è definitivamente nata. Charles Leclerc ha fatto impazzire Monza riportando la Ferrari al successo in Brianza, evento che mancava da 9 anni. Inutile spendere altre parole su questo ragazzo, che nonostante una rossa leggermente inferiore alle Mercedes sul passo gara le ha sapute tenere dietro imponendosi davanti ad una folla scatenata. Monza Ferrari leclerc

 


Il podio lo hanno completato le due Mercedes, ma a sorpresa c’è Valtteri Bottas davanti a Lewis Hamilton. Il campione del mondo ha tenuto sotto pressione Leclerc per tutta la gara, fino ad un bloccaggio alla prima curva che lo ha costretto a cedere il passo al compagno di squadra. Lewis è crollato con le gomme ed ha effettuato un ulteriore pit stop ulteriore ottenendo il giro veloce. Per quanto riguarda Sebastian Vettel potremmo dire che oggi la sua carriera ha probabilmente toccato il fondo: il tedesco è partito male venendo passato da Nico Hulkenberg, ma riuscendo in seguito a tornare quarto.

Poco dopo il disastro vero e proprio. Vettel si gira all’Ascari toccando il cordolo, ripartendo in maniera suicida. La rossa rischia infatti di urtare la Racing Point di Stroll, rimediando anche 10 secondi di stop and go. Alla fine ha chiuso tredicesimo. In testa la corsa è stata entusiasmante, sin dalla partenza. Leclerc non è partito bene, ma la potenza della sua Ferrari gli ha permesso di tenere la testa della corsa, mentre tra le Mercedes si è anche innescato un piccolo duello.

Duello Hamilton Leclerc Monza

Lewis ha tentato l’undercut al pit stop, puntando sulle gomme medie. Leclerc ha reagito al giro dopo tenendosi la posizione e montando le dure. I giri successivi sono stati tesissimi: tra i due c’è stato un contatto alla Variante della Roggia, con il britannico costretto a tagliare la curva. Per il monegasco è arrivata una bandiera bianco nera, mentre qualche passaggio più tardi ha tagliato la prima chicane ma riuscendo a rientrare al comando. Hamilton ha iniziato ad innervosirsi chiedendo più potenza via radio, sino a quando l’errore serio lo ha commesso lui ad una decina di giri dal termine. La sua Mercedes è arrivata lunga in Prima Variante, costringendolo a cedere il passo a Bottas. Il finlandese si era fermato più tardi rispetto ai primi e puntando sulle medie, riuscendo a recuperare tutto il vantaggio al ferrarista.

 

Ancora una volta Valtteri è stato piuttosto timido, non riuscendo mai ad impensierire Charles che ha tagliato il traguardo con appena otto decimi di vantaggio. Il successo gli consente di portarsi a soli 3 punti di ritardo da Max Verstappen in classifica iridata, scavalcando anche Vettel che sembra ormai in crisi definitiva. Va sottolineata la grande gara delle Renault, con Daniel Ricciardo quarto davanti a Nico Hulkenberg. Delude Albon, che con la prima Red Bull targata Honda è sesto. Alle sue spalle la Racing Point di Sergio Perez, mentre Verstappen è ottavo dopo aver avuto un contatto alla prima curva che lo ha costretto a perdere terreno prezioso. Bravissimo Antonio Giovinazzi a punti con l’Alfa Romeo Racing, mentre la top ten la completa Lando Norris con la McLaren. Prossimo appuntamento tra due settimane a Singapore.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: