La Formula E vede Nyck De Vries trionfare nel primo appuntamento di Valencia davanti a Muller e Vandoorne. Succede di tutto all’ultimo giro quando quasi tutti si fermano per l’esaurimento dell’energia.

La Mercedes e Nyck De Vries hanno trionfato in gara 1 a Valencia, nel quinto appuntamento stagionale per la Formula E. Come se non fosse bastato il diluvio che si è abbattuto nel pomeriggio sul tracciato iberico, ad animare il finale della corsa ci ha pensato la folle gestione della direzione gara. Il tracciato Ricardo Tormo era temuto da tutte le squadre per il consumo dell’energia, ma l’ingresso delle diverse Safety Car aveva permesso ai piloti di arrivare a soli due minuti dal termine con oltre il 20% di batteria disponibile.

I giudici hanno però deciso di ridurre l’autonomia a disposizione, nel tentativo di creare un finale avvincente. Il risultato? Colui che aveva dominato, ovvero Antonio Felix Da Costa della DS Techeetah, ha dovuto dire addio al successo per via dell’esaurimento dell’energia. Assieme a lui, tantissimi altri piloti sono stati costretti a fermarsi in pista, e ne hanno approfittato alla grande Nico Muller con la Dragon Penske e Stoffel Vandoorne. Il belga aveva siglato la pole in mattinata, salvo poi vedersi squalificato per un errore nel treno di gomme montato dalla squadra. Un’ottima efficienza del power train Mercedes gli ha consentito di recuperare proprio all’ultimo giro, portando a casa un podio insperato. Vandoorne deve anche ringraziare la squalifica di Oliver Rowland e della sua Nissan, secondi al traguardo.

Il quarto posto è appannaggio dell’Envision Virgin di Nick Cassidy, davanti all’Audi di Renè Rast. Robin Frijns ha chiuso in sesta piazza, seguito dallo sfortunato Da Costa e dalla Mahindra di Alexander Lynn. Giornata nera per la Jaguar, solo nona nelle mani di Sam Bird, mentre la top ten è stata completata da Lucas Di Grassi, protagonista di un difficile inizio di stagione.

 

 

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: