Charles Leclerc conferma di avere un ottimo rapporto con Carlos Sainz, e di quanto Sebastian Vettel sia stato importante negli anni scorsi per la sua crescita, e di essere consapevole che alla Ferrari serve ancora tempo per ridurre il gap da Mercedes e Red Bull.

Nel corso di un’intervista  a Motorsport.com, Charles Leclerc ha spiegato cosa ha portato Sainz in Ferrari. “E’ al primo anno in Ferrari e si vede che vuole subito fare molto bene, e questa euforia è contagiosa a beneficio di tutta la squadra. Credo che per un team sia sempre positivo avere due piloti che spingono e scalpitano per tornare alla vittoria”.

F1 Ferrari Sainz Leclerc

Il monegasco ribadisce di essere consapevole che la Ferrari nemmeno quest’anno lotterà per il mondiale. “Quando si arriva ad avere un ritardo tecnico sappiamo bene che in Formula 1 ci vuole del tempo per riuscire ad azzerarlo e, durante questa fase, bisogna essere più calmi possibile, anche perché arrabbiarsi ed essere impazienti non è costruttivo. Credo di essere maturato da questo punto di vista, poi ovviamente non vedo l’ora di tornare a vincere delle gare, l’obiettivo di un pilota è sempre quello”.

Leclerc spiega cosa gli manca di Vettel, e come si comporterebbe nel caso dovesse provare a superarlo in gara. “Sicuramente, ad iniziare dalla sua esperienza. In certe situazioni aveva una grande capacità di analisi, e credo di aver imparato molto da Seb sotto questo aspetto. Quando abbasso la visiera non ho spazio per questi pensieri, mi concentro su di me, sulla macchina e l’impegno che mi attende. Se Seb mi passerà proverò subito a riprendermi la posizione, non credo che avrò altri pensieri nella mia mente in quel momento

Infine Leclerc vuole aspettare Imola e Portimao, per capire se la Ferrari può essere la sorpresa del mondiale. “Credo che sia stato fatto un buonissimo lavoro, ma bisogna rimanere con i piedi per terra. Siamo convinti di non esserci risparmiati, ma in Formula 1 bisogna sempre essere molto cauti perché tutto è relativo. La bontà del lavoro emerge dal confronto con gli avversari, quindi non voglio sbilanciarmi”.

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: