Non è stato sicuramente il venerdì ideale, questo, per Charles Leclerc vittima di una serie di bandiere rosse che l’hanno letteralmente privato della possibilità di conquistare la terza Pole Position in quattro gare. Complice anche l’errore in Q2 di Sainz, la sfida in Q3 per la Pole si era praticamente ridotta ad un duello tra Charles e Verstappen, che è riuscito, con una buona dose di fortuna, a fare il tempo una frazione di secondo prima che venisse sventolata la bandiera rossa, guadagnandosi così la possibilità di partire al palo domani.
Il monegasco non ha però voluto perdersi di spirito, cercando di trarre il meglio anche da una qualifica conclusasi con l’amaro in bocca:


“Meglio così”, ha detto Leclerc ai microfoni di Sky Sport F1. “Se siamo così delusi per un secondo posto ottenuto in condizioni così difficili vuol dire che non va tanto male. La prima posizione in griglia, in casa, sarebbe stata bella ma purtroppo così non è stato. Essere secondi comunque non è male.
“Ho fatto la scelta di fare raffreddare le gomme, per avere poi due giri di spinta consecutivi. Era la miglior cosa da fare, ma poi c’è stata la bandiera rossa ed è diventato molto difficile rimettere le gomme nella giusta temperatura per poter fare un buon giro. Ma la seconda posizione non è un disastro. Domani c’è la sprint race e domenica c’è la gara”.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: