Rosse in grande spolvero mentre le Mercedes si prendono un secondo, con Bottas davanti ad Hamilton. Seguono le Red Bull

 

È una Ferrari completamente trasformata dall’Australia quella vista nelle prime libere del GP del Bahrain. Le due SF90 hanno dettato legge a Sakhir, con Charles Leclerc che si è preso il miglior tempo girando in 1’30’’354, calzando le gomme Soft. All’inseguimento del monegasco troviamo l’altra rossa, portata in seconda posizione da Sebastian Vettel che si è ritrovato staccato di 263 millesimi dal compagno di squadra. La rossa è apparsa subito a proprio agio in mezzo al deserto, anche se la sensazione è che si possa ulteriormente migliorare il setup. I due giri migliori sono stati infatti caratterizzati da qualche errorino, ma niente di apparentemente preoccupante. All’inseguimento ci sono le Mercedes, con Valtteri Bottas che si conferma più in forma rispetto a Lewis Hamilton. A parità di gomma con le Ferrari, le frecce d’argento hanno accusato un gap di 9 decimi con il leader del mondiale e di un secondo e due con l’iridato. Distacchi troppo elevati per essere veri, ma anche nella simulazione di passo gara le rosse sono risultate nettamente più veloci. Va detto che qualifiche e gara si disputeranno di notte e con temperature più basse, dunque la seconda sessione sarà molto più indicativa.

Quinto Max Verstappen e sesto Pierre Gasly, entrambi al volante della Red Bull targata Honda. I due sono molto vicini ad Hamilton, con il francese che non ha fatto fatica a stare in scia all’olandese. Positiva la prova di Carlos Sainz, settimo ed incollato ai top team con la Mclaren. Dietro di lui, la Renault di Hulkenberg, la Toro Rosso di Kvyat e l’Alfa Romeo Racing di Raikkonen. Il tedesco è stato anche protagonista di un contatto con Antonio Giovinazzi, causato da un ‘incomprensione nel settore centrale. Solo sedicesimo il pugliese, dietro a Ricciardo, Magnussen, Albon, Perez e Norris. Haas in leggera difficoltà, cosa confermata anche dal diciassettesimo tempo di Grosjean. Chiudono le solite Williams di Russel e Kubica, mentre è solo diciottesimo Albon con la Toro Rosso-Honda. Alle 16 la seconda sessione.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: