F1, Toto Wolff critico:”Le penalità andrebbero date in base alla conseguenza di un incidente”

Il team principal della Mercedes Toto Wolff è molto critico sul “sistema penalità” attuato durante i gp, sostenendo che la sanzione andrebbe valutata in base alla conseguenza che comporta un incidente.

Per qualcuno il contatto tra Raikkonen ed Hamilton al primo giro dello scorso Gp di Silverstone non è ancora stato pienamente digerito. L’episodio clou del Gp inglese continua ancora a far parlare e dopo le scuse di Lewis Hamilton tramite il suo profilo Instagram, conseguenza delle iliazioni dei vertici della Stella a tre punte secondo cui l’azione di Raikkonen era stata deliberata dalla stessa Ferrari, ora si parla della modalità con cui vengono assegnate le sanzioni ai piloti, poiché sembra non ci sia un certo equilibrio nelle decisioni prese dagli Sterwart in base agli episodi.

Chi sostiene questa tesi è il direttore esecutivo del team Mercedes AMG Toto Wolff, che in un intervista rilasciata al sito della casa automobilistica tedesca, si è detto molto critico sulle modalità con cui i commissari di gara decidono se sanzionare o meno un determinato episodio.

Secondo il manager austriaco, ogni incidente fa storia a sé. Un episodio come quello accaduto domenica scorsa, che ha coinvolto due “Big” come Raikkonen e Hamilton, ha sicuramente più valore di un incidente tra due piloti di metà classifica poichè nel primo caso si lotta per posizioni di valore come la vittoria e i piazzamenti a podio.

Il “Wolff-pensiero” sostiene che ogni incidente andrebbe valutato singolarmente ma non bisogna solo considerare l’azione o il contatto in sé ma anche le eventuali conseguenze che esso comporta.

“Penso che ci sia una certa coerenza sulle penalità. I commissari possono scegliere di penalizzare con un’ammenda, con 5 o 10 secondi sul tempo di gara oppure con un passaggio in pit lane. C’è un arsenale abbastanza ampio in tal senso e penso che risulti fondamentale guardare i precedenti” ha detto il 46enne manager austriaco.

Wolff ha poi aggiunto :“Quello di cui abbiamo realmente bisogno è discutere delle conseguenze di un impatto e valutare caso per caso quello che accade in pista. Quale penalità applicare se un incidente danneggia enormemente le possibilità di vittoria dell’avversario? Come comportarsi in questo caso? Questa è una storia molto diversa”

Dopo l’episodio avvenuto domenica a Silverstone, Toto Wolff ha deciso che approfondirà l’argomento nel prossimo meeting con la FIA.

Giuly Bellani

Giuly Bellani

Sono una ragazza appassionata di F1 e Motorsport.

Lascia un commento