Il poleman si dimostra già proiettato alla gara, mentre Hamilton è soddisfatto ma sa che qui la Ferrari ha qualcosa in più

Charles Leclerc ha regalato alla Ferrari la seconda pole position nelle ultime tre qualifiche. Il monegasco ha ottenuto la seconda partenza al palo della carriera, riuscendo a sconfiggere l’armata Mercedes che oggi è apparsa insolitamente in difficoltà. Il solito Lewis Hamilton ha tirato fuori un grande giro per prendersi la prima fila, ma il distacco dal battistrada è rimasto di oltre due decimi. Terzo un grande Max Verstappen con la Red Bull targata Honda, al culmine di un week-end molto positivo su una pista non troppo favorevole almeno sulla carta.

Queste le parole dei protagonisti in conferenza stampa:

Leclerc: ”Sono ovviamente molto felice. Siamo stati veloci per tutto il fine settimana, ma è sempre difficile fare il giro perfetto quando ne hai davvero bisogno durante il Q3. All’ultimo tentativo non ho fatto un buon primo settore, riuscendo invece a fare molto bene nel secondo e nel terzo dove mi sono migliorato molto. Per la squadra è stato un grande peccato il problema sulla macchina di Seb, sarebbe stato bello avere più battaglia con due delle nostre macchine lì davanti. Dobbiamo restare concentrati per domani, venerdì sul passo gara non è andata male sul passo gara, eravamo competitivi. La partenze sarà cruciale ma siamo piuttosto veloci anche sui rettilinei. Nell’ultimo periodo mi trovo molto meglio in macchina e questa pista è una delle mie preferite. Stiamo crescendo tutti insieme”.

Hamilton: ”Congratulazioni a Charles, oggi è stato davvero perfetto ed ha fatto un ottimo lavoro. Sapevamo che su questa pista ci sarebbe stato molto equilibrio e che con le Ferrari saremmo stati più vicini. Alla fine ha prevalso la loro potenza sui rettilinei. La macchina andava bene ma continuiamo a perdere troppo tempo proprio nei tratti più veloci. Con Kimi non poteva fare molto di più, l’ho visto ed ho cercato di spostarmi allungando la traiettoria”.

Verstappen: ”In generale è andata molto bene per tutto il week-end. I nuovi sviluppi portati qui ci hanno permesso di migliorare tantissimo le prestazioni della nostra macchina e sono contento. Nelle curve siamo tra i più veloci, ma resta impossibile lottare con Mercedes e Ferrari sui rettilinei. Questo risultato fa comunque bene alla squadra e non può far altro che motivarci, non vedo l’ora che arrivi la gara di domani”.

 

 

 

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: