Ottimo risultato per il giovane pilota nelle qualifiche in Austria, dominio del monegasco della Ferrari che precede Hamilton e Verstappen. Un problema alla power unit tradisce il tedesco

La Ferrari torna in pole position al Red Bull Ring, con un fantastico Charles Leclerc che non ha dato scampo ai diretti rivali, siglando la seconda partenza al palo dopo quella del Bahrain. In 1’03”003, il monegasco del Cavallino ha staccato anche il nuovo record della pista, dimostrando ancora una volta perchè è un predestinato. Battuto Lewis Hamilton, attardato di un paio di decimi ma mai in grado di lottare con la rossa. Terzo un eccezionale Max Verstappen con la Red Bull targata Honda, mentre alle sue spalle c’è un deludente Valtteri Bottas che sembra aver perso quello che aveva nelle prime gare.

Un disastro per Sebastian Vettel: ancora una volta il tedesco è stato penalizzato in qualifica da un problema di affidabilità. Seb non è nemmeno sceso in pista nel Q3 per dei guai alla power unit di Maranello, per cui scatterà dal decimo posto a meno di qualche sostituzione che potrebbe farlo indietreggiare ulteriormente. Torna grande anche la Haas, con uno straodinario Kevin Magnussen autore del quinto tempo, davanti a Norris. Benissimo anche le Alfa Romeo Racing di Raikkonen e Giovinazzi, mentre delude nuovamente Gasly che non ha fatto meglio del decimo tempo.

Nel corso della Q2, sono stati eliminati GrosjeanHulkenberg, Albon, Ricciardo e Sainz. Nella prima sessione, fuori le Racing Point di Perez e Stroll, Kvyat e le Williams.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: