Il team principal del team di Enstone Cyril Abiteboul ha parlato del possibile arrivo di Vettel, smorzando le voci che vedrebbero il ferrarista arrivare in Renault nel 2021.

In una fase in cui i motori sono spenti a causa dell’epidemia di Coronavirus, il mercato torna ad essere uno degli argomenti di maggior interesse. Tra gli uomini più chiacchierati dell’anno c’è sicuramente Sebastian Vettel, che alla fine del 2020 andrà in scadenza di contratto con la Ferrari. Negli ultimi giorni si sono susseguiti diverse voci, tra cui quella di un possibile scambio tra il tedesco e Daniel Ricciardo, anch’egli vicino al termine dei suoi due anni di accordo con la Renault. Il team principal del team di Enstone, Cyril Abiteboul ha subito voluto smorzare le voci che vedrebbero Vettel in odore di Renault, spiegando che la squadra francese predilige i piloti più giovani: ”Non intendo essere scortese nei confronti di Sebastian, dal momento che lui è un quattro volte campione del mondo. Ho lavorato con lui insieme per tanti anni sul fronte motoristico quando correva in Red Bull. La mia filosofia è però quella di lavorare con i piloti di domani e non con quelli di ieri”.

Attualmente stiamo anche lavorando su un’accademia di piloti, con giovani talenti che potrebbero presto essere pronti nel 2021 o nel 2022. Dobbiamo tenerlo a mente, l’abbiamo creata nel 2016 con l’obiettivo di avere un pilota pronto per la Formula 1 in cinque o sei stagioni”. Abiteboul ha dunque fatto capire che Vettel non rientra nei piani della Renault, la quale vuole puntare sul giovane talento di Christian Lundgaard per il prossimo futuro. Il futuro di Seb dipende tutto da quanto riuscirà a mettere in mostra in questo 2020, sempre ammesso che si riesca a scendere in pista. La sfida con Charles Leclerc ci dirà molto delle scelte che verranno prese da Sebastian, il quale non appare troppo preoccupato di quello che avverrà.

 
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: