Il monegasco inizia a prendere la mano con la Ferrari ed oggi cede il volante al tedesco. 102 giri per la Mercedes con Bottas

Nel corse della giornata di ieri è andata in scena la prima delle due giornate di test indette dalla Pirelli sulle coperture 2019. Ferrari e Mercedes stanno per l’occasione girando in Francia sul tracciato del Paul Ricard, dove ieri sulla SF71-H è stato applicato il numero 16 dato che in macchina è salito Charles Leclerc. Per il monegasco si tratta della prima volta a bordo della rossa da quando è stato promosso a nuovo pilota del Cavallino per il 2019, mentre era dal filming day di luglio a Monza che non saliva più a bordo di una Ferrari.

Il campione di F2 2017 ha completato la bellezza di 129 tornate testando le nuove gomme slick della casa milanese. Questo significa che Leclerc ha completato una distanza pari a due GP e mezzo, un vero stakanovista. Nella giornata di oggi il volante passerà a Sebastian Vettel, che tornerà in macchina dopo le due deludenti performance di Monza e Singapore che hanno reso la sua lotta mondiale contro Hamilton una vera e proprio scalata all’Everest. Parlando di Mercedes, in pista c’era anche la freccia d’argento #77 con Valtteri Bottas che ha inanellato 102 giri e che sarà in macchina anche oggi. Per il finlandese anche una buona preparazione per il GP di Russia, nel quale lo scorso anno ha trovato la prima vittoria in carriera ed in cui vorrà sicuramente confermarsi un protagonista.

Nell’ambito dei test, la Pirelli ha messo a disposizione di Mercedes e Ferrari delle gomme non marchiate e dunque di mescola sconosciuta. Ora i dati raccolti serviranno ai tecnici di Mario Isola per la delibera alle costruzioni del 2019 che dovrà essere fatta alla FIA entro il primo di ottobre, praticamente fra poco più di una settimana.