Il sole è tornato a illuminare la 24 Ore, anche se è ancora pallido, come la gara delle Ferrari nella classe GTE-Pro, che non hanno avuto nella fortuna la loro migliore alleata fino ad ora.

GTE-Pro. La 488 GTE numero 52 di AF Corse è ancora la migliore vettura piazzata ma ha dovuto scontare due stop & go per un’infrazione in slow zone e una ai box scivolando dal quarto al settimo posto. La vettura ha anche effettuato il pit stop lungo per la sostituzione dei freni. Lo stesso vale per la 51 che è ottava dopo una notte passata all’attacco nel tentativo di rimontare il tempo perduto con la foratura di inizio gara. La Ferrari numero 71 è sempre in pista benché staccata di svariati giri: è undicesima. Al comando c’è sempre la Porsche 92.

GTE-Am. Nella classe più votata ai gentlemen driver le Ferrari continuano a ben figurare. La 488 GTE del team Keating Motorsport – Risi Competizione è seconda e precede quella del team Spirit Of Race di Flohr-Fisichella-Castellacci. È scivolata indietro la vettura di JMW Motorsport che ora è ottava dietro all’auto di Clearwater Racing. La Ferrari di MR Racing è decima.

L'immagine può contenere: auto e spazio all'aperto

L'immagine può contenere: auto e spazio all'aperto

L'immagine può contenere: auto e spazio all'aperto

Foto Gallery  completa 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: