Verstappen in pole sotto il diluvio a Spa, ma stupisce Russell che tiene dietro Hamilton e Ricciardo. Male le Ferrari con Leclerc undicesimo e Sainz tredicesimo.

Una qualifica stupenda quella che si è appena conclusa a Spa, dove Max Verstappen ha portato in pole la Red Bull targata Honda davanti ad un leggendario George Russell sulla Williams. In 1’59”765 su gomma Intermedia, l’olandese ha strappato il miglior tempo al giovane talento britannico per 321 millesimi, con Lewis Hamilton solo terzo al volante della Mercedes. Il campione del mondo non ha potuto nulla nei confronti del rivale, ma tantomeno al cospetto di chi sarà, probabilmente, il suo futuro compagno di squadra.

Quarto tempo per un ritrovato Daniel Ricciardo con la McLaren, anche se nel team di Woking c’è da recriminare. Lando Norris si è infatti schiantato ad inizio dell’ultima sessione di qualifica all’Eau Rouge, a causa delle avverse condizioni meteo. Il pilota è uscito con piccole contusioni, ma visto quanto fatto sino a quel momento, era un serio candidato al colpo grosso. Bravo Sebastian Vettel a piazzare l’Aston Martin in quinta piazza, davanti all’AlphaTauri di Pierre Gasly. Molto male Sergio Perez e Valtteri Bottas con l’altra W12. Il finlandese che scalerà tredicesimo per via della penalità. L’Alpine di Esteban Ocon e lo stesso Norris chiudono la top ten. Molto male le Ferrari, entrambe escluse nella seconda fase di qualifica con Charles Leclerc undicesimo e Carlos Sainz tredicesimo.

L’inizio del Q1 viene rimandato di dieci minuti a causa della pioggia battente. Una volta data la bandiera verde, i piloti scendono in pista con gomma Full Wet, ad eccezione delle Williams che optano per le Intermedie. Man mano che la pista si asciuga tutti copiano questa scelta, con un pazzesco Norris che stacca la concorrenza. Resta escluso Antonio Giovinazzi sull’Alfa Romeo Racing che è solo sedicesimo, davanti a Yuki Tsunoda ed alla Haas di Mick Schumacher. Malissimo Kimi Raikkonen, in ultima fila davanti a Nikita Mazepin.

Nel Q2 rischia grosso Hamilton, che a causa di un bloccaggio nel primo tentativo riesce a mettersi in salvo solo a tempo scaduto. Disastrose le Ferrari, fuori con Leclerc undicesimo e Sainz tredicesimo. Nel mezzo si posiziona Nicholas Latifi, mentre deludono Fernando Alonso e Lance Stroll che restano dietro allo spagnolo del Cavallino, ben lontani dalle performance dei compagni di squadra. Alle 15 di domani la partenza della gara.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: