L’appuntamento più glamour della stagione di Formula 1 è terminato, e mentre in Red Bull si continua a festeggiare l’inarrestabile vincitore Max Verstappen, in Ferrari si continua a rimuginare su ciò che poteva essere e che poteva diventare. Charles Leclerc continua la sua “maledizione” del Gran Premio di casa, e questo weekend la frustrazione principale è arrivata anche dal compagno Carlos Sainz.

Lo spagnolo, dietro ad Esteban Ocon nelle fasi iniziali della gara, ha danneggiato l’ala anteriore in un tentativo di sorpasso provocando il contatto con l’alpino. Mentre il francese è stato richiamato ai box, Sainz ha continuato la gara per un giro aggiuntivo. Lo spagnolo non ha ritenuto che il tempismo del suo pit-stop abbia funzionato bene, avendo suggerito che più giri con aria pulita lo avrebbero aiutato a emergere in vantaggio dopo la sua sosta, e ha chiesto alla Ferrari di “rivedere” l’accaduto.

Vasseur sostiene la decisione della Scuderia in gara

“Penso che sia stata una buona strategia perché quando gli abbiamo chiesto di rientrare ai box era per coprire Hamilton, ed era per evitare di perdere una posizione contro di lui”, ha detto Vasseur ai media, incluso RacingNews365.com. “Penso che sia stata una buona scelta perché la posizione èfondamentale in pista. Sarebbe stato meglio allungare se non fossimo stati a rischio con Hamilton, ma in questa situazione penso sia stata una buona decisione”.

La Ferrari ha anche fatto una scommessa strategica tenendo Sainz e Leclerc in pista il più a lungo possibile quando ha iniziato a piovere. Mentre gran parte del gruppo era passato alle gomme intermedie, i due della Scuderia sono stati due degli ultimi piloti a passare dalle gomme slick.

“Possiamo discutere su quando è arrivata la pioggia. È stata una scommessa da parte nostra, ma non me ne pento perché non abbiamo perso posizioni”, ha aggiunto.

Leclerc e Sainz alla fine hanno concluso la gara rispettivamente in P6 e P8.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: