Secondo i dati di Pirelli, l’abrasività del circuito di Sakhir obbligherà i piloti ad effettuare più di una sosta nel GP del Bahrein.

Mancano ormai pochi minuti all’inizio del GP del Bahrein, prima tappa della stagione 2023 di F1. Come di consueto, Pirelli ha pubblicato le previsioni delle strategie che si vedranno in gara, con la doppia sosta che pare la scelta più probabile anche considerando le scelte di gomme dei team. Secondo il fornitore di pneumatici, la strategia più veloce sarà la doppia sosta, con lo stint iniziale e quello finale su gomma soft e quello centrale, più lungo, su gomma hard. Molto vicina in termini di tempo di gara sembra anche la strategia morbida-dura-dura, soprattutto per coloro che soffriranno maggiormente di degrado sulla soft. Molto meno probabile vedere in pista quest’oggi la media, che si è dimostrata poco performante se paragonata alle altre due mescole.

Per quanto riguarda le gomme a disposizione dei principali contendenti alle posizioni di testa, la Red Bull dimostra con le sue scelte di essere fiduciosa di non soffrire di degrado, tenendo solo un set di hard nuove, contrariamente a tutti gli altri. Possibile che la scuderia di Milton Keynes cerchi di chiudere la gara con un solo pit stop? Lo scopriremo solo più tardi. Leclerc è invece l’unico nella top ten ad aver tenuto un nuovo set di gomme morbide, una scelta che potrebbe pagare ad inizio stint o in caso di una fortunata e tempestiva Safety Car. Il monegasco non ha disputato ieri l’ultimo tentativo del Q3 proprio per darsi una chance in più oggi pomeriggio. I due piloti della Ferrari sono inoltre gli unici dell’intera griglia a non aver conservato nemmeno un set di medie nuove per il Gran Premio.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: