Nel GP di Spagna Hamilton coglie una pole position che mancava dall’inizio del campionato; a soli 40 millesimi è secondo Bottas; entrambi riescono a mettersi davanti alle Ferrari che avevano dato prova di essere in forma nella Q2 anche se non erano andate giù di ‘manettino’; quanto accaduto a Montmelò ha però dei risvolti che sembrano quasi machiavellici e che hanno innescato una montagna di polemiche sui social con i tifosi della Rossa infuriati. Tutto è nato quando Mario Isola (direttore motorsport Pirelli) ha annunciato che le gomme sarebbero state modificate in 3 GP, in quanto su queste piste era stato steso asfalto nuovo. Gli pneumatici pertanto sono diventati più sottili di 0,4 mm diventando anche più leggeri, si vocifera che tale decisione sia arrivata grazie alla pressione di Mercedes che in Spagna aveva avuto non pochi problemi con le gomme SuperSoft ecco una foto di #amus in cui si evidenzia un blistering enorme

La finestra d’uso delle gomme è cambiata quindi di un range intorno ai 10°, inoltre sempre Isola ha ammesso che queste gomme si “muovono di meno” sono quindi più rigide eppure parlando con uno dei responsabili Pirelli in un evento dell’ACI eravamo stati tranquillizzati che tale modifica non avrebbe alterato le prestazioni della Ferrari e che, anzi, la Rossa ne avrebbe giovato in quanto vettura molto performante. Così non è stato e quanto si è evidenziato in Spagna è alquanto anomalo; infatti la Ferrari ha ottenuto il miglior tempo con le Soft a 132 millesimi dalla pole quando al tentativo precedente (con le Super Soft) la si vedeva in netta difficoltà, evidentemente perché la vettura è uscita dalla finestra d’uso delle gomme, mentre la Mercedes sembra aver risolto i problemi che l’hanno afflitta con questo compound. Mario Isola ha più volte rimarcato che senza questa soluzione si dovevano portare gomme più dure per questo GP e noi non capiamo dov’era il problema se così fosse stato; quale era la differenza? Si potevano eliminare le Super Soft e inserire le Hard nel caso; Pirelli comunque può prendere tale decisione in assoluta autonomia perché di mezzo c’è la sicurezza in nome della quale si può fare qualsiasi cosa.

Ovvio che sui social si sia scatenato il putiferio e la pagina ufficiale Facebook della F1 è stata presa di mira con centinaia di commenti non sempre ‘eleganti; il tutto quasi oscurando la prestazione di Hamilton che è comunque il Re delle pole position. Ecco uno screenshot della pagina.

La Pirelli non ci sta facendo una gran figura in quanto l’opinione generale è quella di aver fatto un favore alla Mercedes; ma ricordiamo che la gara è domani e forse la Ferrari, che va forte con le Soft, forse potrebbe adottare una strategia ad una sola sosta.

Marco Asfalto

Non poteva mancare la nostra vignetta

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: