Dopo una stagione disastrosa, Haas F1 ha annunciato che Günther Steiner non sarà più il team principal della squadra americana. Al suo posto, arriva Ayao Komatsu, che era il capo ingegnere di Haas. La decisione è stata presa dal proprietario Gene Haas, che ha espresso la sua insoddisfazione per le prestazioni della squadra e per la gestione di Steiner.

Steiner era stato il volto di Haas F1 fin dalla sua entrata in Formula 1 nel 2016. Sotto la sua guida, la squadra aveva ottenuto dei buoni risultati nelle prime stagioni, ma poi aveva iniziato a perdere terreno rispetto ai rivali. L’anno scorso, Haas F1 ha chiuso al penultimo posto nel campionato costruttori, con solo tre punti conquistati.

Uno dei problemi principali è stato lo sviluppo della monoposto, che ha mostrato delle carenze soprattutto nell’adattamento agli pneumatici. Steiner e il suo staff non sono riusciti a trovare delle soluzioni efficaci, nonostante un aggiornamento importante arrivato a fine stagione. Inoltre, la squadra ha avuto delle difficoltà a gestire i rapporti con i fornitori e i partner, come Ferrari e il controverso sponsor Rich Energy.

Gene Haas ha dichiarato di voler cambiare rotta e di puntare su una maggiore efficienza e competenza tecnica. Per questo motivo, ha scelto Komatsu, che ha una lunga esperienza in Formula 1 e che conosce bene la realtà di Haas. Il nuovo team principal avrà il compito di rilanciare la squadra e di sfruttare al meglio le nuove regole tecniche che entreranno in vigore nel 2026

In conclusione, il licenziamento di Steiner appare come una conseguenza inevitabile della situazione critica in cui si trovava Haas F1. Il team principal italiano non è stato in grado di invertire la tendenza negativa e di far progredire la squadra. Gene Haas ha deciso di affidarsi a una nuova figura, più esperta e preparata, per cercare di tornare competitivi in Formula 1.

Guarda l’ultima puntata di Effe1 Garage 200

Formula 1 Garage
Formula 1 garage

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto