F1 – In difesa di Seb….

Leo Turrini parla della stagione di Vettel

Il giornalista e scrittore del Fatto Quotidiano è intervenuto in difesa del tedesco

Ormai è chiaro a tutti. Il mondiale 2018 è chiuso e ad Hamilton basteranno pochi punti tra Austin e Città del Messico per avere la matematica certezza del quinto alloro iridato. Sulla bocca di tutti gli appassionati c’è il nome di un chiaro colpevole per la disfatta Ferrari in questa stagione. Stiamo parlando di Sebastian Vettel.

Il tedesco esce ancora una volta sconfitto nel confronto con Hamilton e la Mercedes, e quest’anno più che mai, a causa dei suoi errori. A parlare della difficile annata di Seb sul Fatto Quotidiano è stato Leo Turrini. È intervenuto proprio in difesa del quattro volte campione del mondo, sottolineando anche quanto di buono l’ex Red Bull abbia fatto in questi anni vestito di rosso. Anche lo stesso Turrini ha ammesso che Vettel è stato autore di un grande numero di errori quest’anno, al contrario di Hamilton ( da lui definito ‘’Re Nero’’) che è stato pressoché perfetto.

Turrini si è concentrato sul fatto che se la Ferrari ha perso questo titolo, la colpa non può ricadere tutta su uno che di mondiali ne ha già vinti e tanti. Ha ricordato che anche Alonso ha fatto i suoi gravi errori, come quello a Monaco nel 2010 che lo costrinse a saltare le qualifiche e partire dal fondo dello schieramento.

Il confronto interessante è stato senz’altro quello con Prost, anche lui quattro volte iridato e giudicato da tutti come uno che era passato alla Ferrari perché non riusciva battere Senna a parità di macchina. A parere del grande Leo, è quasi impossibile costruire un futuro a Maranello privandosi di un campione come Seb, pena dover mettere in macchina qualcuno che di mondiali non ne ha mai vinto uno. Si veda l’esperienza di Ivan Capelli per avere delle conferme…

Un pensiero riguardo “F1 – In difesa di Seb….

Lascia un commento