DAKAR RALLY: TOP 5 FINALE PER PABLO QUINTANILLA E ANDREW SHORT

Entrambi arrivati al traguardo di Lima, i due piloti #rockstarenergyhusqvarnafactoryracing #pabloquintanilla e #andrewshort hanno conquistato un quarto e quinto posto finale al Dakar Rally 2019.

Giunto alla tappa conclusiva della manifestazione a un solo minuto dal leader provvisorio della gara, #pabloquintanilla ha lanciato il suo attacco per la vittoria finale. Mentre spingeva al massimo per recuperare tempo, l’asso cileno è caduto pesantemente nella prima parte della tappa, finendo costretto a lottare col dolore per il resto della speciale e del successivo trasferimento fino a Lima.

Indubbiamente uno dei piloti più temuti fin dall’avvio delle due settimane di avventura in Perù, Pablo ha concluso la sua settima edizione del prestigioso rally soddisfatto di aver concluso la massacrante corsa, ma ovviamente anche deluso per non essere riuscito ad assicurarsi la vittoria a cui dichiaratamente puntava fin dal via.

Grazie all’ennesimo buon risultato colto giovedì, #andrewshort è arrivato immediatamente alle spalle di Pablo classificandosi quinto nella classifica generale: un risultato eccezionale per l’ex crossista americano, ancora relativamente poco esperto di rally. Portando una seconda Husqvarna nella top 5 di questa edizione della Dakar, con il suo strepitoso risultato Andrew ha completato la positiva esperienza di Husqvarna in questa quarantunesima edizione del rally.

Da segnalare l’ottima prestazione di Maurizio Gerini, che alla sua seconda partecipazione alla Dakar è giunto sedicesimo assoluto e primo degli italiani con la Husqvarna FR 450 del team Solarys #racing, mentre il suo compagno di squadra Jacopo Cerutti si è purtroppo dovuto ritirare per una caduta alla quinta tappa.

Pablo Quintanilla:“Oggi ho dato il massimo per la vittoria finale, ma le cose non sono andate secondo i piani. Dopo pochi chilometri c’era una duna spezzata, ed era difficile vederlo. Ho saltato e sono atterrato pesantemente su un piede. Per fortuna l’équipe medica è arrivata dopo pochi secondi e mi ha aiutato a rimontare in sella, ma il resto della giornata è stata una lotta col dolore per arrivare in fondo. Se vuoi vincere la Dakar sai che dovrai prendere qualche rischio, e questo è quello che ho provato a fare oggi. Stavo veramente dando il mio massimo, per me stesso e per il team. È stata una giornata dolorosa, ma sono comunque soddisfatto di aver concluso questa Dakar. Ripartirò da questo quarto posto per focalizzarmi sul futuro. Nel complesso, sono contento di aver dato il 100% a questa Dakar, e di aver preso i rischi che servivano per vincere. Tornerò l’anno prossimo ancora più forte.”

Andrew Short:“Sono state due lunghe settimane, e sono ancora incredulo di questo quinto posto finale. Sono arrivato a questa Dakar con più esperienza, e dopo aver speso molto tempo lavorando per migliorarmi. Sono veramente felice di come le cose sono andate quest’anno: sapevo cosa aspettarmi, e questo ha reso l’intera corsa più abbordabile per me. Sono anche soddisfatto dei notevoli progressi che ho fatto durante la gara, e penso che i miei risultati li riflettano. Arrivare alla fine di questa Dakar oggi è la parte più gratificante di queste due settimane. Tutto il team ha lavorato sodo, e questa top 5 è la miglior ricompensa per l’impegno di tutti.”

Pela Renet – Team Manager #rockstarenergyhusqvarnafactoryracing Rally:“Sia Pablo che Andrew hanno fatto un lavoro straordinario qui in Perù. Pablo ha lottato per la vittoria fino all’ultima tappa, e Andrew ha superato le attese di tutti entrando nella top 5. Per Pablo è stata purtroppo un’ultima tappa molto dura: la pista era distrutta dalle auto e dagli altri concorrenti, e dopo essere caduto Pablo ha dovuto lottare col dolore per portare la sua Husqvarna al traguardo. Lui è un vero guerriero, e oggi lo ha dimostrato una volta di più. Per Andrew questa è stata un’ottima Dakar: si è comportato bene in ogni tappa e ha continuato a migliorare il suo passo gara via via che la gara progrediva. Siamo orgogliosi di avere nel nostro team questi due straordinari piloti, e promettiamo di tornare ancora più forti in futuro.”

Lascia un commento