Valtteri Bottas e la Mercedes dopo essersi concentrati ieri sul sistema Das, tornano davanti a tutti  facendo la miglior prestazione dei test, problemi di affidabilità invece sulla Ferrari di Vettel.

Ultimo giorno della prima sessione dei test invernali, ed ad essere protagonista è ancora la Mercedes con Bottas che in 1.15.732 effettuando una simulazione di qualifica con le C5, è stato il più veloce.

Il finlandese oltre ad abbassare di un secondo e due il tempo fatto da Hamilton Mercoledì pomeriggio, ha effettuato una simulazione gara, con le gomme medie mettendo un mostra un ottimo ritmo sempre costante sul 1.19 alto 1.20 basso.

Ad 1.370 la Renault di Ocon che ha preceduto di tre decimi Stroll 1.606 confermando una Racing Point in grande forma, ancora molto bene anche la Toro Rosso con Kyat 1.695 girando sempre con gomma bianca.

Non ha risposto a Bottas Max Verstappen sul giro secco non mostrando i progressi del motore Honda ma concentrandosi sul passo con dei long run lontani da quelli della Mercedes, in sesta posizione Antonio Giovinazzi lontano dal tempo fatto Giovedi da Raikkonen.

Si nasconde anche la Mclaren con Sainz settimo utilizzando sempre le C2 e non tentando il time attack ma concentrando sullo sviluppo della MCL35, alle sue spalle Grosjean decimo invece la Williams di Latifi che ha causato la seconda bandiera rossa di giornata.

Continuano i problemi sulla SF1000, infatti se nei primi due giorni spesso i meccanici Ferrari sono stati ripresi a controllare il cofano motore costringendo Leclerc a lunghe pause, oggi c’è stato il primo vero problema di affidabilità.

Infatti Sebastian Vettel a due ore dalla fine della sessione ha dovuto parcheggiare la macchina lungo la pista a causa di un guasto sulla power unit non rientrando più n pista, vedremo se dopo la pausa pranzo potrà riprendere a girare ed a recupera il tempo perso.

 

 

 

 

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: