Tolti i veli sulla C42. L’Alfa Romeo-Sauber ha svelato la sua monoposto per la stagione 2022 di Formula 1, la C42. Il design scelto richiama i disegni storici di Alfa Romeo e Sauber con l’intento di celebrare i 30 anni in F1 del Team di Hinwil.

L’ultimo team che mancava alla lista delle presentazioni, ha svelato la sua auto. L’Alfa Romeo, esattamente dopo due giorni dalla fine dei pre-test di Barcellona al Montmelò, ha presentato la sua vettura per la stagione 2022 di Formula 1 la C42.

Sul suolo spagnolo, la C42 è scesa in pista con una livrea provvisoria, ma a livello tecnico i due nuovi piloti Valtteri Bottas e Guanyou Zhou hanno riscontrato non pochi problemi di affidabilità.

Diversamente di come si potesse pensare, l’Alfa Romeo non ha seguito la filosofia di progettazione della Ferrari.

La C42, infatti, a differenza della F1-75 ha la sospensione posteriore push rod, motivo per cui a differenza degli anni passati non ha preso della Scuderia di Maranello il cambio, ma soltanto la power unit. Pance e doppio fondo come Ferrari e Aston Martin, mentre il muso è molto lungo con un andamento a cucchiaio, al fine di sfruttare al massimo l’effetto outwash.

A livello di design, possiamo vedere una prevalenza di rosso mentre il bianco è presente sull’airscope e sul muso anteriore, che richiama i disegni storici di Alfa Romeo e Sauber e celebrare i 30 anni in Formula 1 del Team di Hinwil.

Come detto precedentemente, in questo nuovo anno caratterizzato dalla rivoluzione in Formula 1, l’Alfa Romeo ha deciso anche di rivoluzionare la sua line-up. L’erede di Kimi Raikkonen sarà il connazionale Valtteri Bottas, mentre al suo fianco ci sarà Guanyou Zhou terzo l’anno scorso nel mondiale di Formula 2, ingaggiato fra mille polemiche, costringendo l’Italiano Antonio Giovinazzi a rimanere senza sedile nel 2022.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: