Parliamo della nuova Triumph Speed Twin 1.200.

Quando si parla di moto retrò, old style, non si può che pensare alle moto inglesi, che con il loro fascino hanno scritto pagine di storia. Una delle prime case costruttrici di quegli anni che è rimasta la  capostipite e non ha perso quel fascino è Triumph, che ha sempre conservato uno stile perfettamente inglese ed un successo di vendite costante, forse per la nicchia di mercato che si è guadagnata, forse perchè le Triumph conservano l’essenza di moto.

La nuova Speed Twin 1.200

Dopo ben 80 anni ecco che risorge dalle ceneri una probabile mai dimenticata Speed Twin, una moto che venne commercializzata nel 1938 e che racchiudeva quella essenza della casa inglese che tanto affascinò per stile, versatilità ed una elegante sportività.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

La Speed Twin di oggi ricalca quello stile tutto inglese e Triumph è stata brava in questo, soprattutto nella salvaguardia di quello stile ineguagliabile, inconfondibile che ha sempre donato alle proprie motociclette.

Com’è fatta

La nuova Speed Twin 1.200 possiede il telaio della Thruxton, ma rispetto alla sorella è più leggera anche grazie alle innovazioni apportate al motore come ad esempio il coperchio dell’albero a camme in magnesio, una nuova frizione studiata per essere più leggera.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Il propulsore 8 valvole esprime al massimo le prestazioni su strada, rendendo la Speed Twin agile quanto grintosa, grazie all’erogazione del bicilindrico e della cavalleria generosa, 98 cavalli,  con 112 Nm di coppia a 4.950 giri, che per una moto di questa tipologia bastano, visto che i punti forti della nuova Triumph sono anche,  il look e lo stile vintage da vera cafè racer, che attira l’attenzione per linee e le colorazioni azzeccate, come il colore del motore il stile dark.

La sospensione anteriore è affidata  ad una forcella con steli classici da 40 mm e al posteriore due ammortizzatori regolabili nel precarico che le danno lo stile del quale molti appassionati vanno in cerca.

La frenata anteriore gode di due dischi da 300 mm stretti da due pinze Brembo a 4 pistoncini, con il logo in bella vista, e la posteriore è affidata ad un disco da 220 mm e pinza a doppio pistoncino.

L'immagine può contenere: motocicletta

I cerchi, molto belli, sono a razze da 17 ed ospitano pneumatici  Pirelli Diablo di primo impianto con misure all’anteriore di 120/60 ed al posteriore 160/60.

La strumentazione è di forma circolare analogica, ed ospita un menù digitale oltre al cilindretto della chiave con immobilizer ed una presa USB.,

Lo stile è retrò così come il gruppo ottico rotondo che ospita una luce diurna a led ed una cornice satinata.

 

Il serbatoio da 15 lt  possiede forme tondeggianti anteriormente e le classiche svasature laterali per ospitare le gambe,  completato da un bellissimo tappo in alluminio opaco in stile anni 40/50.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Il ritorno al futuro è proposto dall’ ABS e dal controllo di trazione, entrambi di serie, i quali possono essere settati grazie alle regolazioni a discrezione della guida che si intende affrontare. E’ possibile quindi impostare tre tipologie di guida: Sport, Road e Rain.

Il sistema agisce sulla risposta dell’acceleratore e del controllo di trazione.

I consumi dichiarati si attestano intorno i 5 lt per 100 km, ossia circa 300 km di autonomia.

L’opera di salvaguardia dello stile Triumph è affidato alle scelte cromatiche come i colori e le rifiniture: sella piatta, specchietti cafè racer, i fianchetti che coprono il corpo farfallato di color argento satinato, scarichi a siluro, il manubrio alto, il fanalino posteriore di piccole dimensioni ed i copri forcelle a soffietto molto stile vintage.

Tre i colori disponibili in gamma: Il rosso, il grigio chiaro ed il grigio scuro.

Considerazioni

Una moto per tutti, agile e scattante che può regalare belle emozioni di guida in città ma anche fuori porta, poichè l’indole di questa Speed Twin si presta anche al misto stretto e belle passeggiate su passi di montagna, che non disdegna, grazie al suo brillante motore da 1200 cc 8 valvole.

Una moto di carattere e di stile inconfondibile; attuale ma con rievocazioni del passato, una cafè racer di serie, una Triumph.

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: