L’Alpha Tauri in una delle strutture della Red Bull in Austria ha svelato ieri sera la AT01, con cui punta a ripetere l’ottima stagione del 2019.

L’ex team Toro Rosso non solo ha cambiato nome in Alpha Tauri rispetto agli anni scorsi, ma a differenza delle passate stagioni avrà una livrea bianca e nera completamente diversa da quella della Red Bull.

Si candida ad essere nuovamente protagonista, Daniel Kvyat. “Puoi sempre migliorare te stesso, quindi continuerò a lavorare su questo e sul mio miglioramento personale come pilota. Cercherò di ottenere buoni piazzamenti per la squadra, in modo da assicurarmi una buona posizione in campionato.

Il 2019 è stato un buon anno per me con dieci top ten ed un podio quindi sicuramente è un anno da ricordare, non mi sono prefissato obiettivi specifici per quest’anno voglio continuare a fare quello che stavo facendo, ma meglio”.

Presente anche Pierre Gasly, che è contento di essere rimasto. “Voglio portare a casa punti con continuità, ed essere veloce tutto l’anno. Sugli obiettivi è presto per sbilanciarsi, la squadra punta ad un quinto posto, che per noi sarebbe grandioso.

Per la prima volta da quando corro in monoposto, mi ritrovo a lavorare con persone che conosco questo mi ha permesso durante la pausa invernale, di concentrarmi soltanto su me stesso“.

All’evento era presente anche Toyoharu Tanabe della Honda. “Il 2020 è la nostra terza stagione consecutiva con questa squadra. Da quando abbiamo iniziato a lavorare insieme nell’inverno del 2017 a tutti noi della Honda, era chiaro che avevamo a che fare con un organizzazione che voleva condividere tutto con noi anche il modo di lavorare giapponese.

E’ una vera e propria partnership e già dalla stagione 2018 ha iniziato a dare risultati, l’anno scorso nell’ultima stagione come Toro Rosso ha avuto il suo miglior risultato da oltre un decennio, con il secondo e terzo posto in Brasile e Germania“.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: