Risultato dolce amaro per Bottas e Hamilton, che nel sabato di Verstappen conquistano un secondo e terzo posto sulla griglia di partenza dell’Hungaroring. Uscita da un weekend disastroso la Mercedes si è riconfermata al top dello schieramento, anche se qualcosa è evidentemente mancato rispetto a quella Red Bull che sembra aver trovato in Verstappen e nel motore Honda un trinomio sempre più forte e pericoloso. 

Nel team di Brackley può sicuramente sorridere Valtteri Bottas, capace di stare davanti a Lewis Hamilton, anche se si è visto sfuggire la pole position per soli 18 millesimi. Il pilota finlandese è riuscito sicuramente a mettere insieme un buon giro di qualifica, soprattutto considerato il problema tecnico alla power unit che lo ha costretto a perdere la giornata di prove libere di ieri. “Dopo essermi perso le PL1 e aver girato poco anche nelle PL2, sono riuscito a trovare il ritmo solo stamattina– ha affermato Bottas nelle ordinarie interviste post qualifica- Tutto sommato sono andato bene in queste qualifiche. Sono arrivato molto vicino a Max dopo averlo inseguito per tutto il weekend e quindi è andata bene. Sono soddisfatto!”. Il pilota finlandese si è poi detto determinato a voler capitalizzare la prima fila, visto che all’Hungaroring i sorpassi sono molto ostici e la partenza sarà pertanto determinante: “”. Qui Max avrà tanto sostegno e questo potrà fare la differenza, ma noi siamo qui per lottare per la vittoria!”.

Bottas

Dall’altro lato del box, Lewis Hamilton può sorridere meno. Il pilota inglese, che si è ripreso dall’influenza che lo aveva colpito durante il passato weekend, è stato infatti battuto per la quinta volta in qualifica dal teammate. Sebbene in questa stagione Hamilton si sia mostrato spesso più forte in gara, è prevedibile che domani sarà più difficile per lui sopravanzare Bottas. “Naturalmente il mio obiettivo è sempre il primo posto– ha affermato Hamilton al termine delle qualifiche- Tuttavia Max ha fatto un gran lavoro e anche Valtteri. Io ho perso un po’ il feeling nel corso delle qualifiche ma è comunque una buona posizione per lottare per la vittoria e domani spingeremo al massimo”. Il 5 volte campione del mondo, sempre molto agguerrito, ha rilanciato ai suoi avversari la sfida per domani: “Ovviamente sono sempre pronto a qualunque lotta. C’è molta strada dalla partenza alla curva 1, quindi sarà interessante. Non è una pista facile dove superare, la strategia può avere un ruolo determinante e speriamo di dare filo da torcere a chi ci sta davanti”.

Hamilton

La sfida è dunque rimandata a domani, nell’attesa di vedere se Verstappen e la Red Bull possono rappresentare d’ora in poi una vera minaccia per le ambizioni iridate di Lewis Hamilton.  

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: