Max Verstappen è deluso per il ritiro nel Gp d’Austria, ed è convinto che se fosse arrivato al traguardo sarebbe salito sul podio, ma non avrebbe potuto lottare per la vittoria con Valtteri Bottas.

Inizio di mondiale completamente diverso da quanto si aspettava per Verstappen, che  ha visto sfumare la possibilità di conquistare la terza vittoria a Spielberg, a causa di un problema elettrico.

2020_redbull_verstappen_test_barcellonaL’olandese, ha raccontato cosa è successo nell’undicesimo giro, quando è stato costretto a rallentare, ed anche i tentativi di tornare ai box e cambiare volante sono stati inutili. “Ho iniziato a perdere potenza e non ho capito perché. Si è inserito l’anti-stallo e non so a che problema sia dovuto. Dovremo analizzare i dati, non sono ancora andato a parlare con la squadra“.

Verstappen, ammette che non pensava di iniziare il campionato con un ritiro, viste le grandi ambizioni con cui era arrivato  in Austria. “Sono convinto che si scoprirà cosa è successo, ma sicuramente non è il modo migliore per cominciare l’anno“.

Il pilota della Red Bull, nonostante una strategia diversa rispetto a Bottas e le tante tante safety car nel finale,  è convinto che anche se fosse rimasto in pista, difficilmente sarebbe riuscito a battere il finlandese.

Onestamente non credo ci fossero le possibilità di vincere, abbiamo visto che Valtteri era molto veloce e io mi stavo concentrando sul mio passo gara. Penso che sarei salito facilmente sul podio, ma quando succedono queste cose non ci si può fare molto“.

Invece sui social della Red Bull, Verstappen ha dichiarato che sta già pensando al Gp di Stiria, sempre in programma a Spielberg fra sei giorni, per riprendersi il ruolo di sfidante numero uno di Lewis Hamilton. “È un peccato per tutti coloro che hanno lavorato così duramente per farci arrivare qui questo fine settimana, ma ci concentreremo solo sulla gara della prossima settimana“.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: