Si chiama Odyssey 21 e sarà la vettura EV che girerà il mondo nella incredibile competizione SUV di Extreme E.

A Goodwood nei giorni del Festival della velocità ha fatto il suo debutto il SUV elettrico Odyssey 21. Questa macchina da guerra pesa 1.650 kg ed eroga una potenza di 400 kw (550 CV) che le permette di scattare da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi. Il SUV sarà in grado di farlo con pendenze fino al 130%, quando si dice: un mezzo off-road irrefrenabile!

La Odyssey 21 è progettata da Spark Racing Technology, produttore delle prime monoposto di Formula E, mentre la batteria è opera di Williams Advanced Engineering. I motori elettrici saranno elaborati, invece, in modo indipendente dai 12 team iscritti alla prima serie di Extreme E.

Il primo campionato dedicato ai fuoristrada elettrici prenderà il via nel gennaio del 2021. Nella prima stagione i SUV (Venturi ha già confermato la partecipazione) attraverseranno cinque aree colpite dai problemi del riscaldamento globale: l’Artico, l’Himalaya, il deserto del Sahara, la foresta pluviale amazzonica e le isole nell’Oceano Indiano.

La tecnologia allo stato dell’arte che i nostri partner leader nell’industria hanno impiegato nel design e nella fabbricazione ha come risultato un’auto eccezionale, capace delle più alte prestazioni nelle più varie e difficili condizioni sul pianeta – ha dichiarato Alejandro Agag, fondatore di Extreme ELa combinazione di sport ad alto livello e contesti ultra-impegnativi della Extreme E sarà un banco di prova per i costruttori e i nuovi progressi nella mobilità sostenibile. Che si tratti dell’Artico, dell’Himalaya, dell’Amazzonia o del Sahara o delle isole nell’oceano Indiano, quest’auto mostrerà le capacità degli E-SUV, non solo agli appassionati, ma anche ai consumatori che vogliono fare la differenza per il pianeta scegliendo un SUV elettrico”.

Il direttore tecnico Theophile Gouzin ha annunciato che la Odyssey 21 sarà pronta a sfidare ogni superficie: asfalto, roccia, fango, ghiaccio, neve, acqua e sabbia.Le prestazioni saranno subito impressionanti, superiori in potenza e coppia rispetto alle vetture del WRC e dei rally raid. I numeri sono davvero strabilianti”, ha chiosato Gouzin.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: