Si è concluso ieri il Festival della velocità di Goodwood con la vettura elettrica della VW assoluta protagonista, riconfermatasi sul tracciato inglese l’auto dei record.

Il Festival della velocità di Goodwood 2019 ha unito appassionati da tutto il mondo nella consueta quattro giorni di adrenalina e grandi anteprime. Un salone “en plein air” nato dall’idea di Lord March, 11° Duca di Richmond, che nel 1993 aprì la sua tenuta nel West Sussex all’industria della velocità a quattro ruote. Tante le presenze illustri che non hanno mancato l’appuntamento con la velocità e la passione.

 

A rubare la scena è stata la Volkswagen ID.R, il prototipo elettrico tedesco, capace di completare la tradizionale cronoscalata con un tempo record di 41.18″. Al volante della scheggia elettrica il solito, Romain Dumas, autore del record anche al Pikes Peak International Hill Climb. La Volkswagen ID.R ha già battuto i record più importanti di velocità, tra cui quello storico al Nürburgring, demolendo il tempo della NIO EP9.

 

Il record ottenuto dalla Volkswagen ID.R assume un significato ancora più importante se paragonato al precedente crono stabilito da Nick Heidfeld con la McLaren MP4/13 di F1 nel 1999. Il tempo sul giro del pilota tedesco, a distanza di vent’anni, è risultato essere mezzo secondo più lento rispetto a quello segnato dalla ID.R.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: