Le prime libere del Gran Premio della Toscana al Mugello hanno visto prevalere la Mercedes, ma in Ferrari ci sono segnali positivi. Leclerc Mugello

Grande spettacolo al Mugello, dove di fronte a tanti tifosi è andata in scena la prima sessione di prove libere. Il week-end del Gran Premio della Toscana si è aperto nel segno di Valtteri Bottas, che a bordo della Mercedes ha fatto segnare il miglior tempo in 1’17’’879. La W11 ha fatto la differenza sugli avversari nel secondo settore, ma la Red Bull targata Honda è vicinissima con Max Verstappen. L’olandese si è portato a 48 millesimi dal battistrata, facendo segnare il record nell’ultimo tratto dove è sempre risultato il più veloce.

Nell’autodromo toscano la Ferrari celebra i 1000 Gran Premio della propria storia e, considerando l’andazzo stagionale, il lavoro è iniziato alla grande. Charles Leclerc è terzo in 1’18’’186, staccato di appena tre decimi dalla Mercedes di testa. C’è da scommettere che nel box della Scuderia in molti firmerebbero per scattare dalla seconda fila in gara, ma va detto che nessuno si aspettava questo risultato. È mancato all’appello Lewis Hamilton, quarto e lontano di oltre mezzo secondo dal compagno di squadra. Il britannico ha sofferto nella parte centrale della pista, mancando totalmente il giro perfetto. Conferma il suo momento magico Pierre Gasly, che dopo la vittoria di Monza ha portato la sua AlphaTauri in quinta posizione, precedendo la Renault di Esteban Ocon. Settimo Daniil Kvyat, mentre ha leggermente deluso la McLaren, ottava con Lando Norris e quindicesima con Carlos Sainz. La top ten è stata completata da Alexander Albon e Daniel Ricciardo, mentre fa passi in avanti l’Alfa Romeo Racing: Kimi Raikkonen è undicesimo, seguito dalla Haas di Romain Grosjean. Antonio Giovinazzi non è andato oltre il quattordicesimo posto, restando alle spalle di uno spento Sebastian Vettel. Il tedesco, che passerà all’Aston Martin nel 2021, si è preso la bellezza di un secondo dal compagno di squadra, ricalcando gli standard della Ferrari nelle ultime gare. La prima Williams è sedicesima con George Russell, davanti a Kevin Magnussen mentre Nicholas Latifi è ultimo. Sono totalmente mancate le Racing Point, che con Lance Stroll e Sergio Perez precedono il canadese fanalino di coda. Sulla vettura del giovane proveniente dal podio di Monza si sono verificati problemi tecnici non ancora noti, che ne hanno pregiudicato la prestazione. Sia le Williams che le pantere rosa hanno fatto registrare i propri migliori tempi con gomma Media. Alle 15 la seconda sessione di libere.

 

Immagine

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: