L’azienda milanese ha accolto positivamente la decisione della FIA di ridurre ulteriormente il carico aerodinamico delle vetture 2021 per proteggere le gomme.

Dopo gli spettacolari e pericolosi cedimenti delle gomme durante il GP di Gran Bretagna, la FIA ha deciso di mettere mano ai regolamenti della stagione 2021 per assicurarsi che un evento del genere non si verifichi in futuro. La Federazione ha infatti informato tutti i team che, per la prossima stagione, le vetture (che saranno evoluzioni di quelle attuali) subiranno una riduzione del carico aerodinamico ancora maggiore rispetto a quella già stabilita dai nuovi regolamenti redatti durante il lockdown del circus.

Mario Isola

Tra i protagonisti più interessati di questa vicenda c’è senza dubbio Pirelli, che, attraverso le parole di Mario Isola, si è detta soddisfatta della decisione, che mira a salvaguardare il prodotto dell’azienda milanese: “Non posso dire di essere in disaccordo con la scelta della Federazione. Però non voglio che si dica che la ragione principale sia la sicurezza, dato che aumentando la pressione degli pneumatici possiamo compensare i grandi carichi sulle gomme. Nel 2021 potremmo avere delle macchine che sviluppano un carico enorme sulle gomme, visto che gli sviluppi aerodinamici saranno consentiti. Ciò ci porterebbe a dover aumentare di nuovo le pressioni, causando vari problemi come blistering, degrado e surriscaldamento eccessivi. Perciò, credo che la FIA faccia bene a cercare di controbilanciare gli sviluppi dei team con dei tagli del carico aerodinamico in certe aree”.

Il capo delle operazioni in F1 di Pirelli ha voluto sottolineare gli effetti negativi dell’aumento della pressione, che rappresenta una parziale soluzione al problema dei cedimenti: “Come ho già detto, aumentare le pressioni significherebbe la comparsa di fenomeni sgradevoli come il degrado o il surriscaldamento. Né i piloti né noi di Pirelli vogliamo che questo accada. Perciò il taglio del carico aerodinamico è una scelta logica, perché aiuta sia noi sia i piloti. Noi potremo scegliere una pressione degli pneumatici più bassa, mentre i piloti si preoccuperanno meno dei problemi descritti prima e potranno spingere di più“.

La questione della riduzione del carico è stata dibattuta dal Technical Working Group nella giornata di venerdì, insieme al tanto discusso ban della party mode. Ben presto, dunque, scopriremo quali parti delle vetture 2021 subiranno le modifiche decretate dalla FIA per salvaguardare le gomme Pirelli.

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: