I due piloti della Rossa sono impazienti di tornare in pista dopo 4 mesi al Red Bull Ring, circuito amato da entrambi gli alfieri della Ferrari F1.

E’ tutto pronto per il ritorno in pista, il prossimo venerdì, della F1, che vedrà finalmente accendersi i motori nelle montagne della Stiria. Il circuito austriaco è stato, nel 2019, una delle piste favorevoli alla Ferrari, sconfitta soltanto negli ultimi giri della gara da un fenomenale Verstappen. Il team di Maranello spera che anche in questa stagione il Red Bull Ring sia favorevole alle caratteristiche di una vettura apparsa in difficoltà durante i test invernali.

 

Sul sito ufficiale della Ferrari, i due piloti della Rossa Sebastian Vettel e Charles Leclerc hanno espresso le proprie sensazioni in vista di questo insolito ritorno in pista, a 7 mesi di distanza dall’ultima gara della stagione 2019 ad Abu Dhabi. Ecco le parole di Vettel, all’ultima stagione in Ferrari: “E’ chiaro che siamo tutti molto desiderosi di tornare in pista, dato che è passato moltissimo tempo. All’inizio è stato piacevole stare un po’ a casa con la famiglia e gli amici, visto che siamo sempre in giro per il mondo. Adesso però è arrivato il momento di tornare in pista. Sono pronto a dare tutto, anche se senza tifosi non sarà la stessa cosa. Il circuito austriaco è come una giostra che gira molto rapidamente, ma mi piace molto, soprattutto perché si trova tra queste montagne, che io amo. Bisogna essere realistici quando si valutano le performance viste nei test, ma non siamo abbattuti. Sarà strano fare 2 gare di seguito qui, visto che avremo un sacco di dati dal weekend precedente. Ciò che faremo durante il primo evento avrà una forte influenza sul secondo”.


Queste invece le parole di Charles Leclerc, alla seconda stagione alla guida della Rossa: “La pista di Spielberg mi piace molto, grazie alle tante variazioni di pendenza e alle altissime velocità che si raggiungono. E’ bello ripartire da qui, anche se purtroppo non avremo il supporto dei tifosi con noi. Durante il lockdown ho cercato di mantenere un’ ottima forma fisica, oltre ad aver fatto molte gare al simulatore. Mi sono divertito a correre con i miei colleghi e spero che anche i fan a casa si siano divertiti. Adesso però è tornato il momento di tornare a guidare la vera macchina. La scorsa settimana al Mugello siamo finalmente tornati in una Ferrari di F1 e devo dire che è stato davvero piacevole!”.

 

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: