Mattia Binotto non vuole sentire parlare di crisi Ferrari, ma ritiene che fin dai test di Barcellona era chiaro quale tipo di stagione avrebbe fatto la Scuderia di Maranello.

A Sky Sport, Binotto ha espresso il suo pensiero sul momento della Ferrari. “La parola crisi secondo me è sbagliata, quello odierno è sicuramente un bruttissimo risultato, che si inserisce all’interno di una stagione comunque molto difficile”.

Formula 1 Ferrari Binotto

Il team principal della Scuderia di Maranello, aggiunge che fin dalle prove di fine Febbraio al Montmelò, era chiaro che le Rosse non sarebbero state competitive nel 2020. “Lo sapevamo fin dai test invernali e anche con quello che è successo dopo con la riduzione delle opportunità di poter sviluppare a causa del Covid. Dobbiamo stringere i denti, costruire per il futuro e non c’è dubbio che siamo in mezzo alla tempesta”.

Binotto in conclusione dichiara che in Ferrari c’è unità d’intenti per cercare di migliorare la SF1000 anche in vista del 2021. “Non significa essere in crisi. Sappiamo qual’è la nostra rotta e dobbiamo cercare di tenerla guardando avanti che è molto importante. Il risultato di oggi è molto deludente, non c’è nulla da dire. Siamo arrivati dove siam partiti. Questa pista richiede efficienza aerodinamica e richiede potenza, in questo momento ci mancano entrambe, è inutile nascondersi dietro a un dito”.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: