Il Gran Premio di Miami sembra essere uno dei grandi eventi di quest’anno, e probabilmente uno dei GP più attesi, paragonato da molti al Gran Premio di Montecarlo (che si svolgerà invece 3 settimane dopo nel famosissimo Principato), per altri invece sarà più simile al famoso e atteso Super Bowl americano, di certo l’hype creatosi è alle stelle e gli organizzatori dovranno aver organizzato le cose davvero per bene per evitare di far rimanere delusi fan e piloti stessi che, a partire da Norris hanno espresso la loro trepidante attesa:

“Sono emozionato per questo fine settimanai nuovi circuiti sono sempre qualcosa che aspetto con ansia. A ciò si aggiungono le sensazioni di una gara negli Stati Uniti, per giunta a Miami, che renderà tutto ancor più bello. Valutando alcune caratteristiche della pista, essa sembra veloce, e con il fatto che sia anche stradale ciò renderà il tutto più divertente. Sto cavalcando l’entusiasmo dell’ultima garae spero di mantenere questo spirito per far meglio. Anche se il podio non era esattamente previsto, è una testimonianza del duro lavoro e della determinazione della squadra in pista e in fabbrica. Continuiamo ad andare avanti e a spingere più forte che possiamo!”.

Seguito a ruota da Albon che ha confermato le alte aspettative per il GP di casa (dal 2020 infatti la Williams è detenuta da Dorilton Capital, una società di investimenti statunitense): “È molto emozionante andare a Miami, è una pista nuova di zecca ed una gara di casa per Dorilton. Ho provato molto la pista al simulatore e la mia sensazione iniziale è che sarà molto tecnica, con un sacco di curve di stile diverso. Il luogo stesso sembra incredibile e sono sicuro che i fan si aspettano un grande fine settimana”.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: