Lewis Hamilton è stato penalizzato con 10 secondi oggi, durante il Gran Premio della Russia corso a Sochi, ma perché è arrivata questa decisione?

Durante i giri pre griglia il sei volte campione del mondo Hamilton ha provato la partenza in un luogo inusuale: all’uscita della corsia box si, ma 300 metri più avanti rispetto al semaforo.

Lewis ha saputo della penalizzazione solo al sesto giro, con tanto di scuse da parte del suo ingegnere Bono, “ma dove sta scritto?” Ha chiesto il britannico, effettivamente è scritto nell’international sporting code, ossia uno dei tanti fascicoli del regolamento della Formula 1, precisamente al punto 12.1.1 (i).

L’errore però è dovuto in parte ad una disattenzione di Lewis, perché se 19 piloti su 20 per tre giorni consecutivi provano la partenza in un solo punto un motivo ci sarà… in parte però l’errore è dovuto al muretto Mercedes. Quando infatti Lewis è uscito dai box ha lamentato la presenza di parecchia gomma sulla pit lane exit chiedendo se avesse potuto provare la partenza più avanti, “Sì, Lewis, ma lascia lo spazio a chi ti segue” è stata la risposta del suo ingegnere che però ha commesso un errore, errore riconosciuto con tanto di scuse a 6 giri dal via, quando è arrivata la sanzione.

james_allison

Realista la reazione di James Allison, direttore tecnico Mercedes, che ha commentato: “Non so perché Lewis abbia provato le partenze da quella posizione, e non so perché dopo la prima partenza nessuno lo abbia avvisato che era una posizione vietata”.

 

Era un Hamilton molto rassegnato quello di oggi dopo la rimonta, lo abbiamo visto anche in conferenza stampa: risposte monosillabiche e desiderio forte di essere altrove, ma Lewis è arrivato comunque terzo, portando a casa 15 punti importanti in ottica mondiale, ora però esiste la possibilità di eguagliare Schumacher proprio a casa sua: in Germania, durante il GP dell’Eifel.

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: