Gemballa tramite il proprio sito ha presentato un nuovo progetto sul quale sta lavorando, una Hypercar dalle prestazioni e linee molto estreme.

Per chi non la conoscesse, Gemballa è un’azienda tedesca, con sede a Stoccarda, che si occupa di elaborare supercar. Nacque dal fondatore Uwe Gemballa nel 1981 e inizialmente si limitava ad attuare un soft tuning interno a Mercedes e Porsche. Col passare del tempo le modifiche si fecero più consistenti e passarono anche a motore e carrozzeria. Con l’avvento delle Hypercar, Gemballa sta puntando a creare auto sempre più da sogno.

Nel 2010, Uwe venne rapito (e trovato morto) in Sudafrica e l’azienda venne sequestrata. Successivamente è stata rilevata dall’attuale CEO Steffen Korbach che gli sta donando una nuova vita. Oggi l’azienda si occupa prevalentemente di ritoccare Porsche, ma qualcuno di voi sicuramente ricorderà la Gemballa MIG, l’elaborazione di una leggenda di nome Ferrari Enzo.

Gemballa MIG

Il progetto è interessante. Le foto sono altrettanto molto accattivanti e ci riportano indietro di decenni, quando le Supercar, o Hypercar che dir si voglia, erano un progetto sul quale pochi potevano permettersi di investire.

Gemballa fissa gli obiettivi: la nuova Hypercar dovrà scattare da 0-100 km/h in meno di 2.5 secondi e da 0-200 km/h in non più di 6.5. Numeri pazzeschi, da sogno, soprattutto se si pensa che la strategia è di prevedere un motore completamente termico, in contro tendenza rispetto a tutti i costruttori odierni. Non escludono comunque una futura versione ibrida così come non escludono un cambio manuale, diretto, duro, da vero purista della strada.

Gemballa Hypercar

Le parole del CEO Steffen Korbach fanno poi da cassa di risonanza al progetto “Un’auto GEMBALLA pura ha bisogno di benzina e suono”. E noi appassionati non possiamo che sognare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: