Tornata al successo dopo il suo rientro inizialmente fallimentare nel 2015, la Honda sta attraversando un periodo molto positivo sia dentro che fuori la pista. La vittoria nel GP di Austria con la Red Bull di Verstappen da un lato e la presentazione della Honda E, la prima vettura totalmente elettrica del marchio nipponico, dall’altro hanno rappresentato i momenti chiave di questi ultimi giorni. Proprio all’elettrico sembra essere sempre più interessata la Honda, che in ragione di ciò starebbe valutando seriamente un possibile ingresso in Formula E.

Il campionato di monoposto elettriche al momento non conta nessun circuito giapponese, nonostante l’interesse da parte dell’intera categoria verso il Paese del Sol Levante. I rumors che sono circolati nelle ultime giornate rivelano che Alejandro Agag, CEO della Formula E, e Masashi Yamamoto, amministratore delegato Honda in Formula 1, avrebbero intavolato alcune trattative su un possibile futuro ingresso della Honda nella categoria elettrica. Ciò dovrebbe avvenire però tramite l’acquisto o la collaborazione con un team già presente sullo schieramento, perché l’attuale regolamento prevede un massimo totale di 12 team.

Colloqui Agag-Yamamoto

Lo stesso Yamamoto ha confermato queste indiscrezioni: “È vero, abbiamo parlato recentemente con Alejandro Agag; guardiamo il campionato molto da vicino. Molti nostri clienti sono fan dell’elettrico e anche per questo a breve lanceremo sul mercato la nostra prima auto elettrica. Nel campionato potremmo imparare molte cose da applicare sulle auto da strada. È per questo che siamo interessati a questo nuovo tipo di tecnologia”. Yamamoto ha però sottolineato come l’attenzione verso la Formula 1 non stia affatto calando: “Rimaniamo comunque concentrati sulla F1, perché se Honda corre deve vincere!  È la nostra priorità principale, per il momento” ha infine concluso l’amministratore delegato. 

masashi_yamamoto

Se la Honda dovesse entrare in Formula E si andrebbe ad aggiungere agli altri grandi costruttori presenti nel campionato, non dimenticando che già il prossimo anno il campionato elettrico acquisirà due grandi marchi come Porsche e Mercedes. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: