Dopo le prime due sessioni di prove libere di ieri, i piloti hanno espresso tutto il loro apprezzamento nei confronti del circuito toscano, all’esordio in F1.

Il primo storico weekend del circuito del Mugello in F1 è ufficialmente iniziato ieri, con le prime due sessioni di prove libere. Quella di ieri è stata una giornata di apprendimento per piloti e team, che per la prima volta dai tempi di Baku 2016 hanno dovuto affrontare una pista sconosciuta. Le caratteristiche dell’Autodromo del Mugello, ricco di curve velocissime e di vie di fuga in ghiaia ed erba, sembravano poter essere di estremo gradimento per i piloti, e l’impressione iniziale è stata ampiamente confermata.

Al termine della giornata di prove libere, infatti, sono stati moltissimi gli apprezzamenti rivolti al circuito toscano. A partire dal leader del mondiale Lewis Hamilton, che ha descritto così il tracciato: “E’ una pista molto intensa, veloce e impegnativa, fantastica da guidare. Mi piace molto. Qui non ci si può distrarre un attimo, e dal punto di vista fisico questo è uno dei circuiti più duri che io abbia affrontato negli ultimi tempi. Oggi ho cercato di spingere fino al limite la macchina, ma posso ancora migliorarmi in certe sezioni”. Gli fa eco il compagno di squadra Valtteri Bottas, che è entrato subito in sintonia con il Mugello concludendo al primo posto entrambe le sessioni del venerdì: “Mi sono divertito molto oggi, mi sono goduto ogni singolo giro. Le chicane veloci del primo settore e l’intero secondo settore sono semplicemente fantastici, e la macchina è stata ottima in quei punti. […] Domenica sarà difficile per tutti dal punto di vista fisico, e bisognerà evitare di sbagliare perché la pista non lascia margine di errore”.

Anche Max Verstappen ha apprezzato molto il Mugello, un circuito che potrebbe mostrare tutte le qualità dell’olandese e della Red Bull: “Guidare una F1 qui è molto piacevole e la macchina si è comportata bene oggi. Fare in pieno le due Arrabbiate è davvero incredibile. Il circuito è molto impegnativo fisicamente e fare 59 giri di seguito domenica non sarà facile, ma non possiamo lamentarci perché ci alleniamo tutti duramente per guidare queste macchine. […] Questa è una pista ideale per me: è molto fluida e non ha curve lente. Non vedo l’ora di fare qualche altro giro”. Ancora più impressionato dal circuito toscano è il duo della Renault, con Daniel Ricciardo in particolare che lo ha definito: “Divertente anche nei long run, nonostante siano molto più lenti rispetto al giro di qualifica”.

Stesse impressioni anche per i piloti Ferrari, Charles Leclerc e Sebastian Vettel, così come anche per il resto della griglia. Qualche perplessità viene invece espressa in merito alle poche possibilità di sorpasso, che sarà molto complesso in una pista così veloce. In quest’ottica, assume una fondamentale importanza la qualifica di oggi: uno spettacolo assicurato, che vedrà in scena le F1 più veloci di sempre su uno dei circuiti più intensi ed emozionanti del mondo.

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: