Charles Leclerc è convinto che la sua giornata dai due volti, sia dipesa dalla maggiore conoscenza della pista da parte della Ferrari rispetto agli avversari, ma resta fiducioso di poter essere più competitivo di Monza.

Al termine delle prove libere Leclerc, pur contento per aver portato nelle Fp1 la Ferrari al terzo posto, non si fa false illusioni. “E ‘stato positivo, ma d’altra parte, quando va bene, dobbiamo capire perché. Se devo essere sincero, è stata una sorpresa per tutti“.

Leclerc Mugello

Il monegasco ritiene che quel tempo è frutto del filming day effettuato prima del mondiale e non per un miglioramento della SF1000.Ho la mia opinione personale: abbiamo fatto una giornata di riprese che ci ha aiutato a prendere il ritmo della pista, come per tutti gli altri piloti, era una pista nuova. Quindi forse questo ci ha aiutato un po’. Ma nelle FP2 siamo stati più vicini a dove credavamo di essere“.

Leclerc nonostante il passo indietro nelle Libere 2, è convinto di poter fare una qualifica migliore di Monza, e svela qual’è la differenza fra il Mugello e le altre piste. “Credo che siamo tutti molto vicini, e credo che domani possiamo fare un passo, un passo avanti positivo. Sono ottimista. Al Mugello non ci sono margini d’errore. Non ci sono molte zone di fuga. Credo che sia ciò che piace ai piloti, quindi va bene”.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: