Mattia Binotto è convinto che la Ferrari uscirà dalla crisi come tante volte fatto in passato, e si augura di vedere al Mugello una SF1000 sui livelli di inizio stagione.

A Sky Sport, fra le Libere 1 e 2 Binotto non ha voluto sbilanciarsi su quale può essere l’obiettivo della Ferrari nel suo Gp numero 1000 in Formula 1. “La speranza è di non ripetere Monza.”.

Mattia Binotto Ferrari

Il team principal, si augura che nel Gp della Toscana la Scuderia di Maranello possa tornare sui livelli di Silverstone. “E’ una pista diversa, speriamo di ritrovare la competitività di inizio stagione e sperare in un 4° posto. Leclerc ha dimostrato che abbiamo migliori prestazioni qui al Mugello, Seb ha avuto un buon ritmo sul long run. Tutti si devono abituare a questa nuova pista, in qualifica sarà sicuramente un duello più serrato”.

Binotto aggiunge che la brutta prestazione di Monza non ha causato una reazione diversa rispetto alle scorse settimane, da parte di John Elkann e Louis Camilleri. “Abbiamo avuto i soliti confronti dopo Monza, non è crisi ma bisogna stare calmi e razionali – ha detto -. Li abbiamo avuti come nelle altre gare, anche quelle andate abbastanza bene e ci siamo confrontati con il Presidente e l’AD”.

Infine parlando del 1000 gara della Ferrari, Binotto ha ribadito la sua convinzione che la squadra uscirà dalla crisi. “Siamo sempre stati presenti, siamo i più titolati: celebriamo una storia e un mito, ci sarà sempre la Ferrari in F1, ci apparteniamo a vicenda. Questo team ha già avuto momenti di difficoltà in passato, ne verremo fuori come abbiamo sempre fatto e lo faremo insieme ai nostri tifosi”.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: