Un made in Italy che ha fatto molto discutere per quelle 4 ruote anteriori che riportano gli appassionati di F1 al 1976 e alla leggendaria Tyrrell P34.

Una supercar a sei ruote, un progetto nato in Italia, partorito dalla mente di Ferruccio Covini, ingegnere specializzato in progetti motoristici. La Covini Engineering, azienda piacentina, nel 2008 presentò una vettura unica nel suo genere, con due ruote in più e una potenza da supercar. Nella Covini C6W alloggiava un V8 4,2 L da 500 CV di origini Audi o in alternativa un V12 da oltre 900 CV che permetteva alla vettura di raggiungere i 300 km/h.

Oltre ad essere l’unica supercar con 6 ruote al mondo, la Covini C6W aveva sorpreso tutti anche per l’incredibile stabilità in curva. La vettura godeva di una tenuta di strada eccezionale e l’impianto frenante con sei dischi migliorava le performance in frenata. Nel 2008 era possibile godersi questa supercar con cambio manuale a 6 marce, ma la C6W era disponibile anche con cambio a palette a frizione singola.

Covini C6WLa Covini C6W, aggiornata nel progetto C6W Evolution nel 2015, è tornata a far parlare di sé al Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino 2019. I cerchi delle ruote posteriori da 20” con pneumatici da 345/25 – 20, e quelli delle quattro ruote anteriori da 16” con pneumatici da 205/40 – 16, rappresentano l’emblema della vettura italiana.

Il fascino di questa supercar che rimanda alla Tyrrell P34, è rimasto intatto. Il telaio impiega una struttura mista in traliccio di tubi in acciaio, con rinforzi e parti strutturali in fibra di carbonio. La carrozzeria è, invece, in vetroresina e fibra di carbonio per contenere al massimo il peso dell’auto.

Per essere un prodotto artigianale, la C6W è un progetto che può attirare o meno, ma di sicuro non passa inosservata. L’omologazione definitiva della Covini C6W dovrebbe finalmente avvenire nel 2020. La produzione inizialmente sarà di “due vetture all’anno, per poi magari incrementarla via via che il processo produttivo verrà messo a punto”, ha annunciato Ferruccio Covini. Sul sito della Covini Engineering la Covini C6W è prenotabile alla cifra di 650.000 dollari, optional esclusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: