Al termine del GP dell’Eifel, Mercedes ha rivelato di aver concluso molto tempo fa gli aggiornamenti previsti per la W11 e di stare già lavorando per la prossima stagione.

Dopo tante qualifiche dominate senza troppi patemi, al Nurburgring la Mercedes sembra aver perso parte di quell’enorme vantaggio sulla Red Bull di cui godeva ad inizio stagione. Sabato scorso Verstappen, forte di alcuni upgrade sulla sua RB16, si è seriamente proposto come un contendente per la pole, poi andata a Bottas per solo due decimi. Un distacco molto basso se confrontato a quello di inizio stagione, che si assestava intorno ad un secondo. Qual è la ragione di questo grande recupero da parte della Red Bull? E’ stata la stessa Mercedes a rivelarlo al termine del GP dell’Eifel.

Mercedes Wolff

Dopo la vittoria di domenica, Toto Wolff ha confermato che la Stella da tempo non sviluppa più la W11 per concentrarsi sul 2021: “Abbiamo terminato lo sviluppo della vettura molto tempo fa. Già in passato abbiamo cercato di farlo, è una decisione frutto di lunghe riflessioni. Non accade ogni anno di poter chiudere un capitolo con largo anticipo, ma nel 2021 i regolamenti cambieranno molto. Perciò abbiamo deciso, come gli anni precedenti, di concentrarci sulla vettura della stagione successiva. Questo è il motivo per cui si nota un variare delle prestazioni. Noi siamo sempre molto forti ad inizio e metà stagione, poi quelli che continuano a sviluppare la loro macchina si avvicinano nelle ultime gare”. E’ importante ricordare che nel 2021 gran parte delle vetture rimarrà invariata rispetto al 2020, ma gli sviluppi aerodinamici e l’omologazione di un nuovo motore saranno permessi. Ci sarà inoltre un taglio del carico aerodinamico generato dal fondo.

F1 Mercedes W11

F1 Mercedes W11

Insieme allo stop degli upgrade, secondo il capo ingegnere di Mercedes Andrew Shovlin anche il divieto di utilizzo delle party mode e la tendenza di Red Bull a sviluppare molto le sue vetture a stagione in corso contribuiscono all’avvicinamento di Verstappen: “Red Bull è più vicina a noi in qualifica -queste le parole raccolte da The Racesi sono avvicinati nel corso del campionato. Senza dubbio il divieto delle modalità di qualifica del motore gli ha permesso di fare un salto in avanti. Al momento stanno sviluppando la macchina più velocemente di noi, negli ultimi anni ci hanno sempre raggiunto alla fine. Ma ad essere sincero, abbiamo anche visto che di solito non cominciano bene come noi. Se questo trend continuerà, le prossime gare saranno più dure e sarà più difficile continuare a fare pole e vincere gare”.

 

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: