Charles Leclerc durante la sua visita all’Autosport International, ha fatto un analisi sulle aspettative sulla stagione che sta per iniziare, dove non solo con Max Verstappen è il principale candidato a sfidare Lewis Hamilton per il titolo piloti, ma sarà anche impegnato  insieme alla Ferrari già dal test del 8 e 9 Febbraio a Jerez provando le Pirelli da diciotto pollici, a lavorare alla rivoluzione regolamentare del 2021.

Il monegasco dopo un 2019 concluso con due vittorie e la doppietta Spa e Monza sette pole position ed al quarto posto nella classifica piloti davanti al compagno di squadra Sebastian Vettel, vuole ripagare la fiducia del presidente Elkann dell’amministratore delegato Camilleri e del team principal Binotto per il recente rinnovo che sembra allontanare Hamilton dalla Ferrari, provando a riportare a dodici anni da Kimi Raikkonen il mondiale a Maranello.

LeclercDurante l’intervista CL16 non è sembrato avvertire la pressione e le aspettative dei tifosi ferraristi. “Spero di vincere il titolo nel 2020 ma sono felice di aspettare fino al 2021 se avrò la sicurezza di vincere. Sarà molto difficile e penso che il 2020 sarà un anno molto importante in cui i team investiranno molto  perchè il limite di budget arriverà dal 2021. Cercherò di essere più pronto possibile per il 2021, poiché penso sarà un grande anno e speriamo di lavorare correttamente come squadra per costruire un auto giusta per vincere il campionato“.

Sugli obiettivi per il mondiale ormai alle porte Leclerc ha aggiunto: “L’obiettivo è essere campione del mondo, punto sempre al massimo possibile, quindi nel caso non ci riesca spero di andarci il più vicino possibile. So che sono molto ottimista ma mirerò sempre in alto. Questo è tutto proverò a dare il massimo per vincere. Alla fine sto guidando per me la squadra migliore e voglio dare loro ciò che si meritano e quindi spetta a me fare il lavoro in pista“.

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: