La Ferrari il 26 Febbraio presenterà la nuova coppia di piloti Carlos Sainz-Charles Leclerc, mentre dieci giorni più tardi toccherà alla SF21 che sarà una delle ultime vetture ad essere svelate.

Ci vorrà ancora un mese per capire come sarà la Ferrari SF21, e quali differenze ci saranno con la SF1000. Infatti poche ore fa Mattia Binotto ha confermato quanto aveva anticipato qualche settimana fa, che ci saranno due eventi di presentazione e non uno unico come negli anni scorsi.

Ferrari Binotto Red Bull

Decisione che è stata presa perché non c’è stato tempo a fine 2020 per organizzare una conferenza stampa per presentare Carlos Sainz. Inoltre si vuole sfruttare lo slittamento dei test, per dare allo spagnolo e Charles Leclerc la macchina più competitiva possibile e per questo sarà presentata soltanto il 10 Marzo.

Nel frattempo ieri la Ferrari facendo sentire sui social il rumore del nuovo motore, ha mostrato una novità che vedremo sulla SF21. Come nelle ultime gare del 2020 per fondo e diffusore che hanno migliorato le prestazioni, anche per l’air scope si è tornati ai concetti della SF71H.

Scelta che insieme alle parole nelle scorse ore di Mattia Binotto, dimostrano quanto la Ferrari sia determinata a cancellare il 2020 e tornare protagonista. “È l’inizio della nostra stagione 2021: ci aspetta un anno di sfide e c’è grande voglia di riscatto“.

Il team principal inoltre fa capire che se l’obiettivo è vincere il titolo nel 2022, la Ferrari ha lavorato duramente quest’inverno per rendere la SF21 più veloce e competitiva della SF1000. “La vettura è stata sviluppata e migliorata in tutte le aree per quanto ci era consentito“.

Infine Binotto ribadisce qual è la strada che la Ferrari deve seguire, se vuole uscire dalla crisi, tornare a lottare per la vittoria con Mercedes e Red Bull, e riportare il titolo a Maranello. “Dobbiamo metterci tutta la nostra determinazione e rimanere umili, consapevoli di dove eravamo e di dove vogliamo arrivare”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: