La stagione 2021 del team Renault, o meglio Alpine F1 Team, ruoterà intorno alla figura di Fernando Alonso. C’è grande attesa per rivedere in pista l’asturiano e l’italiano Davide Brivio alla prima esperienza nel Circus.

Dopo due anni di assenza, Fernando Alonso tornerà a correre in F1 nel Alpine F1 Team. L’asturiano dovrà riprendersi nei prossime settimane dall’incidente in bici avvenuto l’11 febbraio in Svizzera. Sarà, comunque, regolarmente in pista per i test in Bahrein. Il ritorno di un campione del mondo nel Circus è sempre avvolto da aspettative molto alte. Lo spagnolo salirà su un’auto che ha dimostrato di poter essere competitiva nel 2020 con il doppio podio di Daniel Ricciardo e il secondo posto di Ocon nella seconda parte di stagione.

Alonso

Fernando ha le idee chiare: “Ho analizzato la mia guida per correggere qualche difetto, con il risultato che la mia velocità di base è rimasta intatta, mentre le esperienze a Le Mans e Indy mi hanno dato riscontri utili. Renault è salita tre volte sul podio nel 2020, vorrei migliorare questo risultato. Certo, stare sempre al 100% con un calendario di 23 gare, quando abbiamo una ventina di giorni liberi all’anno, è difficile”.

Alonso

Negli ultimi due anni Fernando Alonso ha sempre corso per raggiungere traguardi ambiziosi. Dalla gloria nell’endurance alla sfida sabbiosa della Dakar, lo spagnolo si è messo alla prova, uscendo dalla confort zone del Circus. Non è riuscito a raggiungere il traguardo della Triple Crown, fallendo in 3 occasioni l’appuntamento nella 500 Miglia di Indianapolis, ma va riconosciuto che vincere il Campionato del Mondo di Formula 1 (o il Gran Premio di Monaco), la 500 Miglia di Indianapolis e la 24 Ore di Le Mans è un risultato di una difficoltà estrema che in carriera è riuscito solo al mitico Graham Hill.

Esteban Ocon dovrà vedersela con un altro osso duro, dopo la sfida nel 2020 con Ricciardo. Il francese dovrà essere molto più costante, al suo secondo anno di esperienza con il team.

Ocon ha spiegato: “Inizialmente ho cercato di sistemare sia la mia guida che tutto ciò che facevo in pista. Credo che complessivamente abbiamo fatto un buon lavoro nel corso dell’anno; alla fine ero molto più a mio agio con la macchina. In Bahrain poi la macchina era davvero molto forte, insieme abbiamo sognato e toccato qualcosa di speciale”.

Tanta Italia nell’Alpine F1 Team

Davide Brivio e Luca De Meo rappresentano l’anima italiana del team francese. Dopo i successi in MotoGP con la Yamaha e la Suzuki, il manager brianzolo, ha accettato la sfida delle quattro ruote. Luca De Meo, presidente del marchio francese, il quale conosceva Davide Brivio dai tempi della Yamaha, ha voluto fortemente il manager italiano nel Circus della F1. Per Brivio sarà una grande occasione per dimostrare le proprie capacità gestionali in un ambiente diverso dalle due ruote.

Brivio Renault

Davide Brivio, Racing Director Alpine, ha dichiarato: “E’ stata una decisione difficile. La parte più difficile sarà lasciare questo favoloso gruppo di persone, con cui ho iniziato questo progetto quando la Suzuki è tornata nel Campionato. Ed è difficile dire addio anche a tutte le persone che sono arrivate negli anni per formare questo grande team. Mi sento triste da questo punto di vista, ma allo stesso tempo sento molta motivazione per questa nuova sfida che è stata la chiave quando ho dovuto decidere tra il rinnovo del mio contratto con Suzuki o l’inizio di un’esperienza completamente nuova”.

L’arrivo di Laurent Rossi

Fuori Cyril Abiteboul, dentro Laurent Rossi. Il nuovo volto della squadra francese ha una grande esperienza nel settore automotive, avendo lavorato con Renault in qualità di ingegnere negli anni 2000 e in società come Google. Negli Stati Uniti si è occupato dello sviluppo dei rapporti commerciali con i principali clienti dell’industria automotive. Laurent Rossi sarà il nuovo CEO del marchio. La rifondazione voluta da De Meo punta ad una vera e propria rinascita del team francese. Nel 2020 la Renault è tornata sul podio dopo tantissimi anni bui. Il 2021 si prospetta come un anno di ulteriore crescita. La vettura è migliorata molto sul piano aerodinamico, continua a soffrire di una affidabilità inferiore rispetto ai top team, ma l’obiettivo dei francesi sarà migliorare la quinta posizione della passata stagione.

A proposito dell'autore

I believe that everyone has a calling, motorsport is my true passion! Addicted to Formula 1 🏆 Formula E ⚡️ Automotive 🖊️ FIA Accredited. Follow me: Twitter | Linkedin

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: