Il marchio britannico è stato fondato nel 1913 da Robert Bamford e Lionel Martin ed è diventato iconico grazie a James Bond. Ha corso più al cinema che nel Circus, ma gli attuali piani di Lawrence Stroll sono colossali per il team Aston Martin.

In F1 l’Aston Martin ha corso solo cinque Gran Premi nell’arco di due stagioni (1959 e 1960), con la DBR4 (DBR5 nel ’60) e con Shelby e Salvadori come driver ufficiali. Il migliore risultato ottenuto dal team inglese è stato un doppio sesto posto di Salvadori. La squadra decise di puntare sulle gare di durata e schierò gli stessi Salvadori e Shelby alla 24 ore di Le Mans. Sul circuit de la Sarthe nel ’59 fu un trionfo clamoroso per il marchio di Gaydon.

Dopo una comparsata a Silverstone nel 1991, in tempi recenti il marchio in F1 è apparso sulla livrea della Red Bull in qualità di title sponsor.

Passaggio di consegne

Con l’arrivo dei capitali di Lawrence Stroll, la Racing Point passerà dal rosa al classico verde racing AM, investirà su una nuova factory e punterà tutto sull’esperienza di Sebastian Vettel.

Non vedo l’ora di iniziare a lavorare attivamente – ha dichiarato Seb – l’aspetto emotivo è fondamentale per me ora, soprattutto per come è andato l’ultimo anno. Il mio rapporto con la Ferrari non ha funzionato per una serie di motivi e questo porta anche a far esaurire l’euforia iniziale”.

Vettel

Archiviata l’esperienza a Maranello, il tedesco avrà una terza fase di carriera interessante nel Circus. Dopo gli anni gloriosi in Red Bull e quelli altalenanti in Ferrari, Seb potrà riscattarsi con il marchio di Gaydon.

Otmar Szafnauer, team principal AM, ha parlato di Seb: “Apprezziamo i talenti di tutti e non puntiamo il dito contro nessuno. Incoraggiamo le nostre persone a imparare dagli errori. Lavoriamo tutti insieme e abbiamo una buona atmosfera lavorativa, una cultura in cui non incolpiamo nessuno per aver commesso un errore. Ciò vale anche per i piloti. A Seb piacerà”.

Vettel

L’Aston Martin sogna in grande

Omar Szafnauer, l’ingegnere a capo della Racing Point, continuerà a dirigere la scuderia. Lawrence Stroll, presidente esecutivo del marchio inglese, farà di tutto per far crescere la squadra sull’impronta del glorioso team Mercedes che lo scorso anno ha dato una grossa mano alla squadra con la RP20. Il progetto 2021 dell’Aston Martin motorizzata Mercedes potrebbe rappresentare un ulteriore step in avanti per ottenere podi e vittorie.

Aston martin

Lawrence Stroll ha annunciato: “La Formula 1 è una piattaforma estremamente potente che giocherà un ruolo chiave nella strategia di Aston Martin e nel percorso evolutivo dell’azienda. Questo è un marchio che ha già avuto un enorme successo negli sport motoristici internazionali di alto livello come la 24 Ore di Le Mans, e ora abbiamo l’opportunità di scrivere una nuova pagina nei libri di storia”.

Lance Stroll vs Seb Vettel

La gioventù contro l’esperienza. Lance Stroll dovrà vedersela per la prima volta in carriera con un compagno di squadra campione del mondo. Sarà una occasione di crescita e confronto per il canadese che dovrà fare tesoro della condivisione del box con un pilota preparato a 360° sul mondo dei motori come Vettel. L’obiettivo della squadra sarà lottare per il terzo posto in classifica costruttori, sfuggito nel 2020 in favore di McLaren per una manciata di punti.

A proposito dell'autore

I believe that everyone has a calling, motorsport is my true passion! Addicted to Formula 1 🏆 Formula E ⚡️ Automotive 🖊️ FIA Accredited. Follow me: Twitter | Linkedin

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: