Se dovesse entrare in commercio, si parla del 2022, l’invenzione della azienda Innolith potrebbe avere un impatto determinante nella definitiva diffusione delle automobili elettriche. Il traguardo dei 1.000 km di autonomia elettrica significherebbe poter viaggiare senza limiti o quasi, con ricariche ogni mille chilometri percorsi.

La nuova Innolith Energy Battery riesce ad immagazzinare una determinata massa, che in termini tecnici si chiama densità energetica senza il necessario impiego di materie prime esotiche e rare. La quantità di energia stoccata è straordinaria. Lazienda svizzera ha annunciato di aver raggiunto il traguardo dei 1.000 Wh per kg, ovvero ciò che basterebbe per far viaggiare un’auto in autonomia per 1.000 chilometri. Il risultato arriverebbe grazie ad un elettrolita liquido con solvente inorganico studiato dalla startup svizzera e applicato per la prima volta sulle batterie per le automobili.

Al momento si tratta di una scoperta scientifica chiusa nelle mura dei laboratori svizzeri. La batteria dovrà essere testata sulle auto, ma il piano procede a gonfie vele. Il progetto pilota sarà provato in Germania, poi si faranno avanti le prime aziende automobilistiche interessate alla nuova tecnologia delle batterie Innolith e nel 2020 potrebbero essere, finalmente, commercializzate.

A proposito dell'autore

I believe that everyone has a calling, motorsport is my true passion! Addicted to Formula 1 🏆 Formula E ⚡️ Automotive 🖊️ FIA Accredited. Follow me: Twitter | Linkedin

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: