La Ferrari e Sebastian Vettel hanno annunciato con un comunicato ufficiale di aver preso strade differenti. Con Davide Russo e Giovanni Messi analizziamo i possibili scenari e i piloti favoriti per succedere al quattro volte campione del mondo tedesco.

Sebastian Vettel e la Scuderia Ferrari si separeranno al termine della stagione 2020. Si susseguono le voci che vorrebbero Carlos Sainz, attuale pilota della McLaren, nel 2021 al posto di Sebastian.

Carlos Sainz Jr. è, certamente, il favorito, con i suoi 96 punti nel 2019, alla successione di Vettel. Il driver spagnolo ha dimostrato di essere un talento vero e non semplicemente un noto figlio di papà. Carlos non vanterebbe pretese economiche enormi e ha dimostrato di essere un ottimo uomo squadra. Il rapporto meraviglioso con il compagno di squadra in McLaren, Lando Norris, è segnale di una personalità umile e sincera che potrebbe agevolare l’exploit di Leclerc a Maranello. Carlitos è capace di trasformarci in un caliente mastino quando c’è da fare sul serio ed il sesto posto dello scorso anno (davanti ai secondi piloti RB, Gasly e Albon) è un biglietto da visita importante.

Daniel Ricciardo, in scadenza con la Renault, rappresenta una scelta impegnativa per la Rossa. Il pilota australiano è abituato ad ingaggi pesanti e non sarebbe disposto a fare da gregario al principino monegasco. Daniel è un animale in gabbia e verrebbe a Maranello con il chiaro obiettivo di vincere e diventare il beniamino delle folle. Nulla di sbagliato al riguardo, ma la Ferrari finirebbe per ritrovarsi, ancora una volta, con due piloti incapaci di sopportare l’etichetta di numero 2, motivo che spinse a fine 2018 Ricciardo a lasciare la Red Bull. Il suo carattere solare e disponibile rappresenta un “pro”, ma Leclerc e Ricciardo sarebbero compatibili?

Antonio Giovinazzi, pilota dell’Alfa Romeo Racing, è nella rosa dei piloti che potrebbe fare comodo alla Ferrari. Il pugliese potrebbe ripetere il percorso di Leclerc e arrivare ad eguagliare il sogno di ogni giovane pilota dell’Academy del Cavallino. Dall’Alfa Romeo Racing alla Ferrari la strada non è del tutto chiusa, ma il talento di Martina Franca dovrebbe fare una stagione 2020 perfetta. Il confronto con Raikkonen è il più difficile possibile e la seconda parte di campionato 2019 non basterebbe a giustificare il grande salto, ma se Antonio avrà la possibilità di iniziare la stagione 2020 con l’obiettivo di accaparrarsi il sedile della Rossa, darà il 101% per dimostrare il suo valore.

Bottas Mercedes

Hamilton e Bottas sono in scadenza contrattuale con la Mercedes, ma uno rappresenta il sogno proibito che ha giurato fedeltà ad una moglie bellissima e l’altro è un fido destriero che saprebbe come difendere Leclerc e ottenere punti pensanti in chiave costruttori. Nessuno dei due si è sbilanciato a dichiarazioni filo-ferrariste, anche perché siedono sull’auto da battere e lavorano in un team che funziona come un orologio svizzero. George Russell rappresenta il futuro, ma fino ad allora nessuno dei due alfieri Mercedes ha voglia di mollare il volante della monoposto più ambita del Circus.

Decisamente più defilato Fernando Alonso che ha recentemente annunciato che l’introduzione ritardata dei nuovi regolamenti tecnici ha generato un impatto significativo nelle sue scelte professionali. Vicino alle 40 primavere, Fernando annuncerà a breve il suo prosieguo in altre categorie del motorsport.

A proposito dell'autore

I believe that everyone has a calling, motorsport is my true passion! Addicted to Formula 1 🏆 Formula E ⚡️ Automotive 🖊️ FIA Accredited. Follow me: Twitter | Linkedin

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: